San Giorgio a Cremano: “E fu subito amore” Serata celebrativa in onore di Massimo Troisi nel 23esimo anniversario della scomparsa

Condividi

San Giorgio a Cremano, 01 Giugno 2017 – Una giornata per celebrare Massimo Troisi nella ricorrenza del 23esimo anniversario della sua scomparsa. Il 4 giugno 2017, a Casa di Massimo, l’associazione fondata dal fratello dell’attore, Luigi, ha organizzato con il patrocinio della Città di San Giorgio a Cremano, una serata evento nella biblioteca di Villa Bruno, alle ore 19.30.

NARDONE

La manifestazione celebrativa sarà un omaggio al grande Massimo, con la visione di filmati noti e inediti, la letture di poesie scritte da lui e dal fratello Luigi, performance di danza e musica ispirate alle  sue opere e ai suoi film.

Tra le rappresentazioni, particolare rilievo sarà dato all’ultima sua pellicola, “Il Postino”, capolavoro  che ha segnato professionalmente il suo ultimo traguardo. Morì infatti 12 ore dopo la fine delle riprese.

 

“In quella pellicola Massimo compariva sempre in sella ad una bicicletta che la città di San Giorgio a Cremano volle fortemente fosse conservata nella sua città natale –  commenta il sindaco Giorgio Zinno –  Quella bicicletta, insieme a molti dei suoi oggetti personali conservati dal fratello e dagli amici sangiorgesi, oggi sono esposti “a Casa di Massimo”, in villa Bruno e saranno visibili da tutti, anche durante la serata evento, organizzata  per ricordare la sua grandezza”.

L’evento è totalmente gratuito.

 E’ il secondo anno che la Città di San Giorgio a Cremano rende omaggio al suo più illustre concittadino, grazie al silenzioso lavoro dell’associazione presieduta da Luigi Troisi che si impegna mostrando ai suoi fans, agli appassionati e ai cittadini,anche gli aspetti più intimi di colui che è stato riconosciuto, non solo come un comico ma, come disse Ettore Scola, “un intellettuale che restituiva nobiltà all’animo meridionale“.

Il 19 febbraio, in occasione del compleanno di Troisi, l’amministrazione inaugurò con la cittadinanza, in via Galdieri, il grande murales dedicato a Massimo realizzato dall’artista internazionale Jorit Agoch, mentre il prossimo settembre tornerà il tanto atteso “Premio Massimo Troisi”, che l’amministrazione sta mettendo a punto insieme alla Regione Campania e al cda dell’istituzione Premio Troisi, presieduto da Salvatore Petrilli.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]