San Giorgio a Cremano, area di sgambamento dei cani: Licenziato il regolamento che verrà sottoposto al consiglio comunale

Condividi

San Giorgio a Cremano, 15 Maggio 2017 – Un’area sgambamento cani in città. E’ la proposta della Commissione Ambiente, presieduta da Felice Giugliano che ha già licenziato il regolamento sulle aree di sgambatura, su proposta del consigliere Antonio Esposito. Il secondo step sarà l’individuazione dell’area che potrebbe essere in via San Martino. Poi il regolamento verrà sottoposto al Consiglio Comunale per l’approvazione.

NARDONE

Prende così vita l’idea di dotare San Giorgio a Cremano di un’area recintata e segnalata, in cui i cani, accompagnati dai padroni , potranno giocare ed essere in completa libertà.

Secondo il regolamento, l’area verrà delimitata e dotata di appositi varchi riservati  all’ingresso dei  cani e dei padroni, con modalità ben definite in termini di durata della permanenza nell’area e della raccolta delle deiezioni. Naturalmente saranno posti un numero adeguato di cestini per la raccolta oltre a panchine, sia all’interno che all’esterno, poste in punti ombreggiati per la sosta dei proprietari e una fontanina di acqua corrente.

L’area per i nostri amici a quattro zampe non è solo una proposta coerente con l’idea di garantire anche agli animali i diritti che meritano – spiega il sindaco Giorgio Zinno – ma anche un modo per valorizzare una zona della città che diventerebbe quindi vissuta e sicura. Si attende l’ok del consiglio comunale. Solo dopo si potrà procedere ad attrezzare l’area, a provvedere alla gestione della stessa e a dotarla dell’arredo necessario”. 

“Il regolamento è frutto di un lavoro durato diversi mesi  – conclude Ciro Sarno, assessore all’Ambiente – e ringraziamo anche il consigliere Antonio Pasqua che ha contribuito insieme a tutti i membri della Commissione a redigerlo con la competenza necessaria per offrire un servizio ottimale alla città ed aggiungere un altro tassello per migliorare la qualità della vita dei sangiorgesi”. 

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]