San Giorgio a Cremano. Apre la nuova casa del Forum delle Associazioni Aule dedicate a Margherita Hack e a chi si è distinto per valore sociale

Condividi

San Giorgio a Cremano, 9 maggio 2019 – Verrà inaugurata venerdì 10 maggio, alle ore 10.00 la nuova casa del Forum delle Associazioni. L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali affidato a Michele Carbone, ha assegnato al Forum i locali del Centro Polifunzionale Giancarlo Siani in via Mazzini, ristrutturato negli interni e restituito alla città come luogo di aggregazione e associazionismo.

NARDONE

Al forum che racchiude le associazioni sangiorgesi, presieduto da Roberto Dentice, sono stati affidati 4 locali più l’open space al piano terra e recheranno nomi di personaggi che si sono distinti a livello internazionale e locale  per il loro “agire sociale”, offrendo i proprio contributo all’umanità e alla comunità sangiorgese. Una sala verrà dedicata a Margherita Hack, una delle  menti più brillanti nella scienza contemporanea a livello mondiale; la seconda a Ispazia, vissuta fra il 335 e il 370, unica matematica donna per più di un millennio; la terza sala invece sarà intitolata a Ugo Spaziani, già dirigente del Froum delle Associazioni di San Giorgio a Cremano e l’openspace a Luigi Punzo, già sindaco sangiorgese e primo presidente del Forum.

Tutti gli spazi sono dotati di arredi e postazioni multimediali utili alle attività delle varie associazioni che convergono nel Forum. La sistemazione delle aule inaugurate domani è stata realizzata da volontari di ogni età.

Questa è quella che si chiama cittadinanza attiva – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Il mondo dell’associazionismo a San Giorgio a Cremano è molto attivo e rappresenta una risorsa per l’intera città. Per questo abbiamo deciso di dare al Forum una sede più grande e capace di ospitare le molteplici attività che le associazioni mettono in campo per tutta la comunità. In questo modo – conclude – abbiamo anche restituito dignità al centro polifunzionale, recuperando la sua vocazione originale che  è quella di essere un luogo di condivisione, conoscenza e cooperazione”.

“L’obiettivo è quello di far nascere tutti insieme un luogo di aggregazione dove potersi ritrovare avendo come unico obiettivo il bene comune – aggiunge Carbone  e nello stesso tempo ottimizzare le risorse dell’Ente, compreso il patrimonio immobiliare. Siamo certi  che questa operazione arricchirà l’intera comunità sangiorgese e diventerà punto di riferimento anche per i territori limtrofi”.  

Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto per sistemare gli spazi che l’amministrazione ha voluto concederci – conclude Dentice. Così come dell’impegno dimostrato dai volontari per creare spazi accoglienti e personalizzati. L’età totale dei volontari che vi hanno lavorato raggiunge gli 800 anni, segnale che non vi sono nè limiti, nè pregiudizi quando si lavora ad una causa comune”. 

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]