San Giorgio a Cremano. Approvata in consiglio comunale la concessione dell’area ex Abb alla Asl Na 3 Sud per la realizzazione di strutture volte a potenziare i servizi sanitari

Condividi

Progetto finanziato con quasi 5 milioni di euro dal piano PNRR

San Giorgio a Cremano, 13 ottobre 2022 – Il Consiglio comunale, presieduto da Michele Carbone,  ha approvato all’unanimità la concessione a titolo gratuito a favore della Asl Na 3 Sud del diritto di superficie di una porzione dell’Area Ex Abb prospiciente via Cappiello, per la realizzazione di un ospedale di comunità, una casa di comunità e della centrale operativa della ASL nell’ambito del programma PNRR.

Un progetto di circa 4 milioni 900 mila euro realizzato dalla ASL Napoli 3 Sud che riqualificherà una parte di quest’area ed offrirà un servizio fondamentale all’utenza, assistendo ammalati e persone che hanno bisogno di ricoveri brevi e che afferiscono ai livelli essenziali di assistenza. La struttura sanitaria di comunità rappresenterà infatti per la Città di San Giorgio a Cremano una risorsa importantissima, in quanto non solo rafforzerà il servizio sanitario territoriale, ma rappresenterà la migliore risposta alle esigenze della città in materia di assistenza a livello locale. Attualmente vi è un solo ospedale di comunità in tutta la Campania, a Bisaccia (Av) e nessuno in provincia di Napoli.

Per questo progetto, che si inserisce nella “Missione 6- SALUTE” del PNRR, grazie all’interlocuzione dei mesi scorsi e alla volontà dell’Amministrazione, guidata dal Sindaco Giorgio Zinno, di cedere porzioni di propria proprietà in modo da riqualificarle con nuovi servizi, si è ottenuto che l’Asl investa sul territorio il finanziamento più alto in tutta la Regione Campania.

“Oggi il Consiglio Comunale, approvando la concessione del suolo individuato all’unanimità  – spiega il Sindaco Giorgio Zinno  ha confermato che quando c’è in discussione il futuro della nostra città e dei servizi al cittadino, non ci sono differenze di appartenenza ed ha rafforzato il lavoro svolto su questo tema fin qui dall’Amministrazione nella sua interezza. Guardando in prospettiva ai benefici per la nostra città, abbiamo infatti messo in campo una grande sinergia attraverso il dialogo proficuo tra i due enti, che proseguirà ora con il neo Dir. Generale Giuseppe Russo, nell’interesse comune di apportare un enorme vantaggio alla comunità. L’azienda Sanitaria si impegnerà ad avviare in tempi brevi e a sue spese la costruzione delle strutture.

Le strutture sanitarie inoltre si integreranno con il più ampio disegno di rigenerazione urbana già avviato nella stessa area (denominata Ex Abb) per la quale il comune ha già ottenuto fondi PNRR pari a 3.300.000 euro che prevedono la creazione di un’area verde con attrezzature sportive di quartiere e un’ asse di interconnessione tra via Gramsci e via Cappiello, oltre ad altri finanziamenti legati al PNRR e agli altri Enti e anche quelli dei  privati che garantiranno una rivoluzione di quell’area, nei prossimi anni.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]