San Giorgio a Cremano accoglie “Circus Atmosphere”, il primo circo teatro contemporaneo con ologrammi di animali, nel rispetto del regolamento approvato in Consiglio

Condividi

Zinno: “150 biglietti saranno distribuiti alle famiglie in difficoltà”

San Giorgio a Cremano, 10 novembre 2022 – Arriva in città il, dal 18 novembre all’11 dicembre, il “Circus Atmosfhere”, il primo Circo Teatro senza animali veri ma solo in forma di ologramma e prestigiosi artisti ed acrobati.

In seguito all’ordinanza che vieta la presenza di circhi con animali in città e al successivo Regolamento per la Tutela ed il Benessere degli animali, approvato in Consiglio Comunale, in cui si legge: ” E’ vietato utilizzare animali per il pubblico in contrasto con la normativa vigente” (art. 8) e “E’ fatto divieto l’attendamento di strutture circensi e simili che facciano utilizzo di animali di qualsiasi specie” (art.16), il Sindaco Giorgio Zinno, ha accolto con piacere la proposta di ospitare in città questo show proiettato nel futuro, che preferisce all’ esibizionismo di animali veri, l’utilizzo di nuove spettacolari tecnologie, nel pieno rispetto di quanto stabilito dall’Amministrazione.

Delfini, balene, squali e meduse fluttueranno nell’aria toccando virtualmente lo spettatore come in un grande acquario, così come giraffe, leoni, tigri ed elefanti, tutti rigorosamente in forma di ologramma, vagheranno tra il pubblico, questa volta liberi da catene e capaci di muoversi a suon di musica. Con loro ci saranno ballerini, pattinatori, maghi e tanti artisti per uno show di livello nazionale che ha già riscosso notevole successo nelle grandi città e che ora sbarca sul nostro territorio, rispettando pienamente la nostra comunità amica degli animali.

“Abbiamo deciso di dare il patrocinio morale all’iniziativa  – ha detto il Sindaco Giorgio Zinno – e considerato il suo valore culturale e sociale, abbiamo chiesto all’organizzazione di concedere gratuitamente 150 biglietti da offrire alle famiglie in difficoltà con minori e diversamente abili che verranno distribuiti direttamente dai Servizi Sociali dell’Ente”.

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]