Rispoli e Quaranta (FdI): avviata la raccolta di firme per la riapertura dell’ospedale Loreto Mare

Condividi

“Il territorio non può più fare a meno del Loreto Mare” così Luigi Rispoli ed Antonio Quaranta, dirigenti di Fratelli d’Italia, che hanno annunciato l’avvio di una raccolta di firme per chiedere la riapertura del presidio ospedaliero di Via Vespucci.

“L’Ospedale Loreto Mare -hanno continuato gli esponenti del partito di Giorgia Meloni- importante presidio sanitario della città di Napoli, aveva un Pronto Soccorso dove si registravano fino a centomila accessi all’anno, secondi solo al Cardarelli, e 130 posti letto.

Dall’inizio della pandemia è stato convertito in Covid Hospital eliminando il Pronto Soccorso e smantellando la diagnostica, la cardiologia e la chirurgia d’urgenza. Una scelta che al momento non trova alcuna giustificazione stante l’esiguo numero di pazienti ricoverati.

Con la chiusura di ben cinque Pronto Soccorso nella città di Napoli e con l’Ospedale del Mare che serve prevalentemente l’utenza della provincia, la scelta di riaprire il Loreto Mare diventa obbligata e atto di buona amministrazione.

La petizione potrà essere sottoscritta presso il Circolo di FdI della 2 Municipalità sito in Via del Carmine, 22, nei Caf di Corso Lucci, 113 e Via del Carmine, n. 13, ma anche on line all’indirizzo www.change.org. Nei prossimi giorni, inoltre, ci saranno alcuni banchetti in vari punti della città per continuare la raccolta di firme.

Con questa petizione hanno concluso Rispoli e Quaranta- chiediamo al Presidente della Regione Campania ed al Consiglio Regionale l’immediata riapertura dell’Ospedale Loreto Mare e la sua classificazione come DEA di Primo livello, con Pronto Soccorso, Medicina d’urgenza, Anestesia, Polo materno – infantile, Rianimazione e Cardiologia con UTIC”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]