Riaperti i termini per richiedere la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili. De Magistris: “Stabilizzeremo tutti i nostri 172 Lsu”

Condividi

“Giornata di grande soddisfazione: dopo un pressing durato mesi, lettere ai Ministri e ai parlamentari competenti”. Così in una nota, il Sindaco metropolitano Luigi de Magistris, dopo l’incontro con il Ministro Orlando.

“Arriva il giusto riscontro – ha commentato il Sindaco – per Città metropolitana di Napoli, come per altre amministrazioni pubbliche, che ci da la possibilità di poter di stabilizzare i propri LSU, accedendo al contributo di oltre 9.000€ annui per unità lavorativa messo a disposizione con la Finanziaria per il 2020”.
“Gli uffici di Città metropolitana- ha aggiunto luigi de Magistris – stanno già lavorando per produrre gli atti necessari ad accelerare ogni percorso necessario. Concretamente, quanto reso possibile con il Decreto del Ministero del Lavoro e del Dipartimento di Funzione Pubblica, comporterà che tutti gli LSU in possesso di titolo di scuola media saranno stabilizzate in sovrannumero, come prevede la norma, e che 50 di loro saranno utilizzati con fondi aggiuntivi messi a disposizione nel bilancio di Città metropolitana e impegnati sulla sorveglianza e manutenzione stradale”.
“Sono particolarmente soddisfatto – ha concluso il Sindaco Metropolitano perché ho lavorato intensamente per raggiungere un obiettivo di giustizia sociale e che ora si concretizza pienamente. Lo sono anche perché porto a bilancio del mio doppio ruolo, Comune e Città metropolitana, l’integrale svuotamento di un bacino composto da oltre 600 persone ridotte alla precarietà da oltre 25 anni. Ringrazio il Ministro Orlando, i capi di Gabinetto ed i dirigenti che ci sono stati vicini e ovviamente i Sindacati. Oggi è nu juorno buono. Per tempo ho anticipato questo riscontro positivo ai miei uffici chiedendo loro di mettersi al lavoro in modo solerte. “.
Per i primi giorni della prossima settimana. Informano da Città metropolitana, saranno convocate le Organizzazioni sindacali per un confronto conclusivo.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]