Revenge porn: Priscilla Salerno, la Di Meo è una vittima, ora si mobiliti il mondo del calcio

Condividi

“Si, Diana Di Meo è vittima di revenge porn di violenza eppure c’è chi la vuole colpevole. Sul tema troppe distrazioni, ipocrisie e maschilismo”. Lo scrive su Twitter Priscilla Salerno, imprenditrice ed attrice hard. 

“Lei è arbitro. Chiedo alla FIGC ed all’AIC (l’associazione dei calciatori) di mobilitarsi. Serve una battaglia culturale ed di giocatori sono simbolo. Scendano in campo” conclude.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]