Regionali Umbria: Vittoria storica per il centrodestra, con oltre 20 punti di vantaggio

Condividi

A scrutini conclusi i dati fotografano il grande successo della candidata del centrodestra alla guida della Regione Umbria, Donatella Tesei, con il 57,55%, davanti al rivale Vincenzo Bianconi, candidato dell’alleanza centrosinistra-Ms5, quasi al 37,48%. Alta la partecipazione elettorale: il dato definitivo è del 64,42%, rispetto al 55,43% delle precedenti. Il dato assegna per la prima volta al centrodestra una regione storicamente del centrosinistra dell’Italia centrale, nella prima consultazione che si svolge dopo la formazione del nuovo governo basato sull’alleanza tra Pd e M5s, uscita nettamente sconfitta dal voto.

NARDONE

Gli umbri hanno dimostrato che gli italiani hanno voglia di votare”. Lo ha sottolineato Matteo Salvini a Perugia commentando i dati delle regionali in Umbria che hanno visto l’affermazione del centrodestra. Per il segretario della Lega la vittoria che si delinea “è evidente e clamorosa”. “Festeggio anche una grande affluenza – ha sottolineato ancora Salvini – perché di solito commentiamo sempre un calo”. Il candidato del centro sinistra Vincenzo Bianconi ha telefonato alla senatrice Donatella Tesei “per congratularsi” per la vittoria alle elezioni regionali in Umbria.

I dati definitivi. La Lega, secondo i dati definitivi del voto in Umbria, ha ottenuto il 36,9% (il 14% in più delle precedenti regionali), Fratelli d’Italia il 10,4% (era al 6,2) e Forza Italia il 5,5 (era all’8,5). Nella coalizione Bianconi, il Pd si è attestato al 22,3 % (35,8 nella precedente consultazione) e il M5s al 7,41 (era al 14.6).

Il capo politico dei Cinquestelle Luigi Di Maio ha dato la colpa all’alleanza con il Pd dopo la cocente sconfitta elettorale nel voto regionale in Umbria che sprofonda sotto il 10% i grillini. In una nota sulla pagina Facebook del Movimento si legge: “L’esperimento non ha funzionato”, si legge in queste poche righe cariche di preoccupazione.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]