Referendum Eutanasia legale, a Caiazzo firma anche l’ex sottosegretario Nicola Cosentino

Condividi

Anche l’ex Sottosegretario Nicola Cosentino ha firmato il Referendum per la legalizzazione dell’eutanasia, promosso dal Comitato Eutanasia Legale, nato da un’iniziativa dell’Associazione Luca Coscioni.

NARDONE

Cosentino, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze del Governo Berlusconi IV e coordinatore regionale di Forza Italia nel 2005, ha firmato presso il Comune di Caiazzo aderendo a una battaglia di civiltà, quella della qualità del vivere e della libertà di scelte fino alla fine della vita.

E’ stata superata anche la soglia delle 750.000 firme per la legalizzazione dell’eutanasia. Oltre 500.000 firme sono state raccolte ai tavoli mentre quelle digitali hanno superato le 250.000. Ma Filomena Gallo, segretario dell’associazione Luca Coscioni e il tesoriere Marco Cappato puntano al milione di firme.

Quindi i tavolini per strada e gli altri punti di raccolta firme saranno aperti per tutto il mese di settembre, trasformandosi in vere e proprie “sedi da marciapiede”, cioè luoghi di informazione ai cittadini su tutti gli strumenti per vivere liberi fino alla fine, inclusi il testamento biologico, le cure palliative e il suicidio assistito, legalizzato dalla Consulta

“Ogni giorno ci sono malati terminali che si suicidano nelle condizioni più terribili – spiegano dal Comitato che promuove il referendum -. Sono persone alle quali la legge italiana nega la possibilità di essere accompagnati alla fine della vita senza soffrire, condannando al carcere chi li aiuta. Chi chiede l’eutanasia vuole solo morire con dignità”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]