Red: Disney Pixar firma un altro capolavoro

Condividi
Gabriele Laurino
Laurino Gabriele

Dall’11 marzo arriva su Disney+ Red, il nuovo capolavoro d’animazione targato Disney Pixar. Un film animato divertente e leggero, ma anche profondo, basato sul rapporto genitori-figli e sulla ricerca di una propria identità.

Ambientato nel 2002 a Toronto, in Red seguiamo la storia della giovane Mai Lee, una tredicenne canadese di origini cinesi. La sua vita è apparentemente perfetta, lei una studentessa modello. Ma la protagonista non riesce a vivere appieno, poiché tutto ciò che la rappresenta è il riflesso di come l’ha plasmata sua madre, una donna apprensiva e iperprotettiva.

Un giorno Mei scopre che è in grado di trasformarsi in un enorme e coccoloso panda rosso: accade quando non riesce a contenere le proprie emozioni, siano esse felicità, depressione o rabbia. In seguito scopre che la trasformazione è purtroppo il retaggio della sua stessa dinastia: Mei discende da un’antica famiglia cinese, le cui esponenti vengono colpite da una maledizione durante gli anni della crescita. Soltanto tramite un rito, che intrappolerà il panda rosso in un’altra dimensione, la protagonista riuscirà a liberarsi della bestia.

Tuttavia assumere le sembianze del panda rosso farà capire a Mei cos’è davvero la libertà, cosa significa essere se stessi. La maledizione si traformerà ben presto in un veicolo con cui la giovane riuscirà finalmente a comunicare la sua emancipazione dalla mamma, in un film che non mancherà di strapparvi risate a crepapelle ma anche di far riflettere sul tema della crescita, della pubertà e dei cambiamenti del corpo.

Red è un film coraggioso, audace, perfettamente in linea con la modernità. Un lungometraggio per tutta la famiglia da non perdere a qualunque costo.

Gabriele Laurino

Mi chiamo Gabriele e sono da sempre appassionato di cultura pop. Cinema, televisione, fumetti e videogiochi sono il mio pane quotidiano, un amore che ho trasformato in un lavoro a tempo pieno. Mi occupo di critica cinematografica e videoludica, oltre che di informazione riguardante il mondo dello spettacolo, e sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli per arricchire il mio bagaglio culturale.