Re-Start Serao: il successo dell’evento conclusivo “Lectura Dantis sotto le stelle”

Condividi
POMIGLIANO D’ARCO – Venerdì 8 ottobre, presso il Cinema Teatro Gloria, in via C. Poerio 3, si è tenuto l’evento “Giustizia mossa il mio Alto Fattore: Lectura Dantis sotto le stelle” da un’idea della prof.ssa Roberta D’Ovidio che ne ha curato testi, contributi multimediali, coordinamento e regia e con la messa in scena della Prof.ssa Maria Sorrentino a conclusione del progetto Re-Start Serao. Durante questo percorso di rinascita, iniziato a ritroso dalla terza e ultima fase, ci sono stati molteplici laboratori pomeridiani: 20 attività progettuali che hanno visto coinvolti 400 alunni, circa la metà degli studenti frequentanti il Liceo Matilde Serao. Ponte di collegamento tra il progetto e l’evento è il desiderio di celebrare il settecentenario dantesco ma con originalità, infatti, 65 ragazzi sono riusciti a calare nella nostra attualità i versi della Divina Commedia vincendo il primo premio nazionale del concorso “700Dante” istituito da Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo) per il miglior prodotto audiovisivo di consapevolezza sulla Divina Commedia.
Re-Start: momento di collaborazione tra gli studenti e le personalità intervenute
A dare avvio alla serata conclusiva del progetto Re-Start Serao è stata la D.S. Luisa Patrizia Milo insieme alla Dott.ssa Rosa Nappi Presidente del Consiglio d’Istituto, che hanno fornito maggiori delucidazioni sull’organizzazione del progetto ponendo l’accento sul concetto di etica del Liceo Serao nel segno di continuo e dialettico rapporto di collaborazione con tutti i soggetti del territorio (Istituzioni associazioni, imprese) coinvolti in rinnovati Patti di comunità per la formazione degli studenti e incoraggiando gli alunni, i veri protagonisti, a “essere sempre curiosi di sapere, capire, conoscere e cogliere tutte le opportunità”.
Durante il corso della serata si è assistito ad una coerente orchestrazione di voci diverse: gli studenti con le loro riflessioni e i “talk” di tanti “amici del Serao”:
• Sig. Salvatore Cantone: Presidente della Federazione Antiracket Italiana – Pomigliano d’Arco;
• Prof.ssa Rosa Anna Di Lauro: Comunità di Sant’Egidio – Napoli;
• Dott.ssa Valentina Manna, Dott. Oscar Pisanti: Referenti Area Clinica – Associazione “Roots in action” – Acerra;
• Informa Press: Studenti del PCTO “Giornalisti si diventa” – Pomigliano d’Arco;
• Dott.ssa Antonella Carbone: Referente Area Giustizia Riparativa – Caritas Diocesana di Nola;
• Ing. Gianluca Rea: Presidente del Circolo Legambiente Fusis – Pomigliano d’Arco;
• Prof. Stefano D’Ovidio: Storia dell’arte medievale – Università degli Studi di Napoli Federico II;
• Dott. Andrea Iovino: Presidente Bimed – Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo;
• Prof. Gianluca Del Mastro: Sindaco Città di Pomigliano d’Arco.
A “dirigere” quest’orchestra di voci, sul palco la Prof.ssa Roberta D’Ovidio, docente dell’Istituto Matilde Serao.
Re-Start: premio Bimed, la Divina Commedia tra passato e presente
Il progetto Re-Start Serao, con questa serata, ci ha regalato un momento di profonda riflessione sul ciclo eterno di errori commessi dall’uomo che, dal passato si protraggono fino ai giorni nostri. Gli studenti, infatti, hanno trattato temi toccanti e attuali creando una correlazione con eventi storici passati. Proprio la capacità di trovare questi parallelismi rivisitando i versi della Divina Commedia dantesca ha stupito profondamente il Dott. Andrea Iovino, il quale ha consegnato agli studenti del Liceo Matilde Serao il premio Bimed.
A ribadire tutto ciò è stato il Sindaco di Pomigliano d’Arco Gianluca Del Mastro, il quale, ha raccontato alcune esperienze negative vissute in prima persona arrivando a paragonare l’Inferno dantesco alla nostra vita. Tuttavia, tra le sue parole si evince una nota di positività e di fiducia per un cambiamento grazie ai giovani che sono “la luce del futuro”.

La serata si è poi conclusa con i ringraziamenti della Preside Luisa Patrizia Milo rivolti a studenti e docenti che hanno reso possibile la realizzazione dell’intero progetto lavorando con grande sinergia e dedizione.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]