Governo : nascono i populisti antieuropeisti e i repubblicani riformisti .

Condividi

Eh no! Non e’ il grande fratello ma in realta’ il processo di formazione post elettorale di questo governo

salvini berlusconi renzi10riecheggia un reality show tra nominati , esclusi e i confessionali con le dirette sul web . Il silenzio dell’ex Cavaliere che rassicura Salvini sulla negazione della fiducia a Carlo Cottarelli e poi dopo qualche manciata di ore spedisce la Meloni addirittura proposta come ministro della difesa non ci lascia indifferenti . Rispetto poi all ‘ inesistenza dell ‘ impeachment , alla riscrittura maldestra di una dichiarazione del commissario Oettinger da parte di un giornalista frettoloso , alla revoca del mandato dell’ avvocato Conte o alla proposta di spostamento di ” Savona “ con tante scuse di Di Maio non possiamo che concludere che la scena politica , se così andassero le cose , sarebbe occupata dai due Matteo . Uno e’ il lombardo che ha avuto la capacita’ di inghiottire il rospo , che ha cambiato nome e taglio di capelli e si e’ seduto a contrattare con chi ha la missione di annientare ( M5S) e l’ altro invece , Renzi , si e’ seduto all ‘ opposizione ed e’ in attesa del sorgere del suo partito repubblicano ed europeista mentre si diverte a pilotare a turno Martina e Calenda . Nel frattempo Berlusconi , proprio per evitare l ‘ ennesima figuraccia dell’ Italia rispetto a leggi come la Severino con l’ Europa , sembrerebbe ritornare rieleggibile e a questo punto ci chiediamo se questo basti per ridurre l’ enorme vantaggio elettorale del Movimento cinque stelle che oramai ha contaminato il Sud . Matteo versus Matteo : populisti antieuropeisti contro repubblicani riformisti ? Sono solo le ore 16.25 di un caldo pomeriggio di giugno in cui comincia a vedersi in lontananza qualcosa all ‘ orizzonte . 

renzi berl

Rosa Criscuolo

Legale , giornalista , membro del comitato radicale italiani . È' stata opinionista radio e TV . Vive tra Napoli e Roma. [email protected]