Radicali Caserta , Criscuolo : “ Il prossimo governo dia sostegno ai parenti dei detenuti , si impegni ad incentivare le misure alternative e a guarire il sistema  penitenziario “.

Condividi

Radicali , Criscuolo : “ Il prossimo governo dia sostegno ai parenti dei detenuti , si impegni ad incentivare le misure alternative e a guarire il sistema  penitenziario “.

 

IMG 20180522 090326 080
Rosa Criscuolo , legale , radicale .

“Gli insegnamenti di Marco Pannella e l ‘ operato di Rita Bernardini indicano ancora la via da seguire per quel che riguarda i temi della giustizia e del sistema  carcerario e penitenziario. La Campania ha bisogno di un impegno importante su questi temi affinche’ si trovino delle soluzioni  a breve termine per le emergenze ( sovraffollamento ) e a lungo termine per realizzare appieno il dettato dell ‘ art 27 C . All ‘ attenzione dei  nostri attuali onorevoli campani e del futuro Guardasigilli va posta la condizione dei condannati innocentiossia i parenti detenuti , che scontano una pena per un reato mai commesso e che non trovano sostegno economico e nemmeno morale da parte delle  istituzioni , spesso addirittura discriminati e isolati . Il sogno di creare un percorso a lungo termine con cui a poco a poco la funzione rieducativa del detenuto avvenga oltre i muri del carcere dovrebbe essere un altro dei principali  obiettivi da raggiungere riducendo all‘ estrema ratio la pena in istituto . Da un po’ di tempo assistiamo al brutto vizio di alcuni organi di stampa che per catalizzare l’ attenzione mediatica sollevano questioni antiche sui problemi che attanagliano il sistema penitenziario . A tal proposito bisognerebbe guardare la materia nel suo complesso invece di demonizzare una parte a sua volta vittima del sistema , si tratta di un cane che si morde la coda e la soluzione non e’ quella prospettata da inaspettati paladini della giustizia in buona fede ma forse incoscienti “.

Così Rosa Criscuolo , segretario di Radicali Caserta

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]