Qual è il periodo migliore dell’anno per recarsi a Las Vegas?

Condividi

Las Vegas, il paradiso dei casinò per eccellenza, non merita un viaggio solo in piena estate. Con le sue numerose avventure, anche al di fuori del mondo del gioco, un viaggio vale la pena anche in altri periodi dell’anno. Las Vegas è meravigliosa anche in inverno, ma poiché la sera fa troppo freddo, molti vacanzieri preferiscono il comodo letto dell’hotel, una coperta accogliente e poi la possibilità di scoprire da soli i NetBet casinos. Tuttavia, il momento ottimale per viaggiare dipende anche in larga misura dai piani che sono stati fatti per le vacanze.

Il clima di Las Vegas: dal caldo alle basse temperature

Lo stato desertico di Las Vegas è all’altezza del suo nome, perché nei mesi estivi tra maggio e settembre qui il clima è secco e caldo, con temperature fino a 40 gradi. È piacevole notare che non c’è un caldo tropicale umido, ma piuttosto un caldo secco, che il corpo può compensare meglio. Tuttavia, la stagione di viaggio è meno adatta alle persone sensibili al calore e a coloro che desiderano praticare escursioni e altre attività. Di notte le temperature si abbassano fino a un massimo di 25 °C, quindi l’aria condizionata in hotel è quasi obbligatoria.

In inverno, invece, si verifica un notevole raffreddamento e non si possono escludere temperature intorno allo zero. In media, tuttavia, le temperature mensili si aggirano intorno ai 7 °C, quindi Las Vegas non è considerata una delle regioni più fredde. La neve non è prevista, sarà fresca ma limpida e non bagnata in molti giorni.

In generale, Las Vegas ha una stagione secca durante tutto l’anno, la pioggia o addirittura la neve sono previste solo in casi eccezionali, quasi sempre rimane asciutta. Le ore di sole sono eccezionalmente elevate: anche in inverno il sole splende in media per otto ore al giorno, mentre in estate supera le 13 ore.

Panoramica del clima di Las Vegas da gennaio a dicembre:

  • Gennaio: temperatura massima di 14 °C
  • Febbraio: temperatura massima di 17 °C
  • Marzo: temperatura massima a 20 °C
  • Aprile: temperatura massima di 24 °C
  • Maggio: massime a 29 °C
  • Giugno: massime a 36 °C
  • Luglio: massime a 38 °C
  • Agosto: massime a 37 °C
  • Settembre: massime a 34 °C
  • Ottobre: massime a 25 °C
  • Novembre: massime a 17 °C
  • Dicembre: massime a 10 °C

Per gli amanti del sole che cercano un clima mite e pieno di sole, i mesi di aprile e maggio e ottobre sono ideali. Chi ama un clima un po’ più fresco, ma comunque soleggiato, può divertirsi a Las Vegas già a marzo e a novembre. Questi mesi sono perfetti per le escursioni.

Maggio: Alta stagione a Las Vegas

L’allegro mese di maggio è uno dei periodi di viaggio più popolari a Las Vegas, poiché il sole splende in media per 12,5 ore al giorno e si prevede un massimo di un giorno di pioggia. Con temperature massime di 29 °C, il clima è piacevole e non troppo caldo. Le condizioni ideali per visitare la Stratosphere Tower, la Torre Eiffel di Las Vegas e i numerosi casinò senza sudare.

Di notte le temperature scendono fino a 16 °C, quindi una giacca leggera nel bagaglio può essere molto utile per uscire a tarda notte. Tuttavia, nell’allegro mese di maggio non fa mai veramente freddo, ed è per questo che il turismo è al massimo in questo periodo dell’anno.

Las Vegas diventa molto più costosa in alta stagione

Naturalmente la temperatura gioca un ruolo importante nella scelta del tempo di viaggio, ma anche il budget non deve essere completamente trascurato. In alta stagione, il viaggio è molto più costoso che in inverno o in estate. Se siete molto resistenti al caldo e non avete problemi con le temperature intorno ai 40 gradi, potete prenotare il vostro viaggio anche nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto. Durante la cosiddetta bassa stagione, i prezzi sono spesso molto più bassi, in particolare le sistemazioni alberghiere possono essere disponibili a prezzi inferiori.

Da gennaio a dicembre, quali sono le attività più interessanti?

Gennaio e febbraio a Las Vegas: Con temperature tra i 14 e i 17°C, i primi due mesi dell’anno sono ideali per le attività al chiuso. Sono previsti circa due giorni di pioggia, ma giacche calde e pantaloni lunghi devono essere presenti nel bagaglio. Rilassarsi al casinò, fare paracadutismo al coperto o fare comode gite in pullman sono altrettanto adatti a questi mesi quanto le visite ai musei.

Marzo e aprile a Las Vegas: La temperatura raggiunge i 27 °C, ci possono essere fino a due giorni di pioggia a marzo e solo uno ad aprile. È il momento ideale per le corse sulle montagne russe nei parchi a tema o per piacevoli passeggiate nei parchi nazionali di Las Vegas. La sera si possono visitare i ristoranti e gli emozionanti casinò. Al mattino e alla sera, la giacca è necessaria anche a marzo.

Maggio e giugno a Las Vegas: Nel beato mese di maggio, con temperature moderate ma calde, non ci sono restrizioni per il tempo libero, il bagaglio consiste in abiti leggeri, solo per la sera sono utili i pantaloni lunghi. A giugno, invece, fa caldo, non c’è pioggia e le attività ricreative sono adatte solo se si ha una certa resistenza al calore. È bello e fresco nel casinò con aria condizionata la sera e nel museo durante il giorno.

Luglio e agosto a Las Vegas: Ora fa molto caldo e chi non lo sopporta è meglio che resti al chiuso nelle stanze con l’aria condizionata. D’altra parte, chi ama il caldo può fare una gita alla diga di Hoover, dove si praticano sci d’acqua e altri sport che promettono un fresco refrigerio. Il periodo ottimale per viaggiare per gli amanti del caldo che vogliono sfuggire alla confusione turistica.

Settembre e ottobre a Las Vegas: Settembre è ancora piuttosto caldo, ma è già adatto per una visita al Grand Canyon in abiti estivi o per una passeggiata lungo la Strip. Ottobre è perfetto per le attività al chiuso e all’aperto, con un solo giorno di pioggia che rimane asciutto, rendendolo il periodo ideale per visitare i parchi nazionali.

Novembre e dicembre a Las Vegas: Gli ultimi due mesi dell’anno sono dominati dalle attività al chiuso, anche se a novembre possono ancora verificarsi giornate calde. È l’ideale per gli appassionati di casinò, che comunque stanno più al chiuso che all’aperto, e per i frequentatori accaniti di musei che vogliono visitare, ad esempio, il Neon Sign Museum.

Conclusione: il tempo di viaggio per Las Vegas è in parte una questione di gusto

In una certa misura, dipende dai gusti personali quale sia il momento migliore per recarsi a Las Vegas. La metropoli statunitense offre le giuste opzioni di vacanza per ogni individuo.

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]