Promozione del sito Unesco casertano attraverso una massiccia attività di comunicazione

Condividi

NARDONE

Comune, Soprintendenza e Reggia uniti per un progetto partecipato.

Il Comune di Caserta, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento e la Reggia fanno squadra per lavorare con decisione alla presentazione di un progetto avente ad oggetto la promozione della conoscenza del sito Unesco casertano (Reggia di Caserta, Belvedere di San Leucio, Acquedotto Carolino) e dei musei del territorio circostante attraverso materiale divulgativo cartaceo e comunicazione web. Tale iniziativa, che vede come promotore il Comune di Caserta ed è indirizzata al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Mibact), mira a candidare i soggetti proponenti per l’acquisizione dei finanziamenti ex legge 77/2006 che ha come titolo sintetico “Comunicare il sito Unesco ed i musei del territorio: identità visiva e presenza on line”.

Il Comune di Caserta sarebbe il soggetto beneficiario del finanziamento, ma proprio al fine di condividere e concordare i contenuti e le iniziative da realizzare nel corso dell’attuazione del progetto, stamani c’è stata la prima riunione tra le tre realtà istituzionali. Presso la Reggia si sono incontrati il sindaco di Caserta, Carlo Marino, il soprintendente ad Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Caserta e Benevento, Salvatore Buonomo, e l’architetto Flavia Belardelli, delegata dal direttore della Reggia, Mauro Felicori.

“Quello di oggi – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – è un primo passo molto importante per dare nuovo impulso ad una collaborazione tra Comune, Reggia e Soprintendenza che abbia come principale obiettivo la promozione, attraverso un efficace ed innovativo sistema di comunicazione, dello straordinario sito Unesco casertano. Resto convinto che, solo grazie ad una sinergia virtuosa e costante tra le realtà più importanti del territorio, riusciremo a valorizzare la comunità, trasformando il nostro eccezionale patrimonio artistico-culturale e paesaggistico in una grande opportunità di sviluppo e di crescita per l’intero territorio”.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]