Prima Endopank a Napoli

Condividi

Inaugurata la prima “endopank” a Napoli, presso via Foria, si tratta della panchina numero centocinquantadue in Italia. L’ evento si è tenuto alla presenza dell’Onorevole Gilda Sportiello, del Presidente della Municipalità Fabio Greco, dell’Assessora al Welfare Teresa Esposito, della Consigliera Regina Aluzzi e della tutor dell’Associazione “La voce di una è la voce di tutti” Alessia Lipardi.

La prima panchina gialla di sensibilizzazione sull’endometriosi. È la prima azione di un progetto che continuerà in sinergia con le Istituzioni e il terzo settore per supportare le tante giovani che soffrono di questa patologia. L’ iniziativa volge a sensibilizzare soprattutto i giovani e le loro famiglie in quanto, ad oggi, l’endometriosi ha un ritardo diagnostico stimato di circa 7/9 anni ed è fondamentale avere una diagnosi precoce per evitare danni invalidanti permanenti. L’endometriosi è una malattia cronica, ad oggi non esiste una cura che sia in grado di portare alla guarigione. Si tratta di tessuto simil-endometriale che, per motivazioni ancora sconosciute, si va ad attaccare agli organi più o meno vicini all’utero (es. ovaie, intestino, vescica, ureteri, reni, diaframma) danneggiandoli.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]