Presentazione del libro Capoverso di Giovanni Moscatiello edito da Graus Edizioni

Condividi

Capoverso è l’ultima raccolta di poesie scritta da Giovanni Moscatiello edita da Graus Edizioni. La presentazione è prevista il giorno 5 maggio 2022 alle ore 18:00 presso The Spark Creative Hub situato in Piazza Bovio, 33 (NA).

L’evento sarà introdotto e coordinato dal critico letterario, nonché autore della prefazione, il prof. Francesco D’Episcopo, mentre dialogheranno con l’autore la dottoressa Maria Gargotta e il giornalista Piero Antonio Toma.

La raccolta

Capoverso è una raccolta di poesie scritte dal poeta e personaggio politico Giovanni Moscatiello. Frutto della sua passione per la scrittura in versi, infatti, questo volume è soltanto l’ultimo di una serie di affascinanti opere di poesia dell’autore, nel quale si intravede distintamente una maturità che l’autore ha acquisito con l’esperienza e che ha reso manifesta in circa 200 poesie.

Alcune di queste racchiudono anche momenti in cui racconta della sua quotidianità e dell’appartenenza alla sua città. Ad esempio, Baronissi e io è un viaggio nella sua interiorità, quella di un cuore che resta nella città in cui ancora oggi vive, anche se con la testa da un’altra parte, in quei momenti in cui si sente «come un musicista distratto [che ha] smarrito il [suo] spartito».

Non resta, allora, che abbandonarsi a questo zibaldone di pensieri e parole, che si congiungono intimamente per coinvolgere in quella grande sceneggiata, alla Fellini, che resta la vita e di cui si autorizza, con il grande regista, a non cercare disperatamente le ragioni ma a cogliere quelle sfumature segrete, che sfuggono a tutti, tranne che ai poeti.

MoscatielloDi seguito un estratto dalla poesia intitolata La parola:

“Devo interrogare il tempo

e il tempo mi darà

una risposta.

Per ingannarmi?

Forse.

E se fossi io

per una volta

a ingannare il tempo?”

 

 L’autore

Giovanni Moscatiello vive a Baronissi.

Ha svolto la carriera di segretario generale e direttore generale negli enti locali. È stato sindaco della sua città per quindici anni e consigliere provinciale per la Valle dell’Irno.

Ha pubblicato, giovanissimo, la raccolta Il tempo delle cicale, con prefazione di Luigi Compagnone; un volumetto dal titolo Per Valva in collaborazione con l’artista Antonio Petti, a ricordo della straordinaria esperienza umana e professionale del post-terremoto a Valva, che Jack Hirschman ha tradotto in inglese e pubblicato negli Stati Uniti e, recentemente, il volume antologico Per altri versi, edizioni Guida, premio Emily Dickinson (Napoli) e premio Domenico Aliquò (Reggio Calabria ), con la prefazione di Francesco D’Episcopo.

Durante le tre consiliature di sindaco di Baronissi ha promosso la costituzione dell’associazione “Casa della Poesia”, oggi operante a livello nazionale, l’apertura del Museo d’Arte Contemporanea, diretto dal professore Massimo Bignardi; l’organizzazione dell’Accademia comunale di teatro e ha dato vita ad una importante rassegna di musica Jazz.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]o.it