Presentata al Maschio Angioino la grande kermesse “Passione Live”: lo spettacolo multidisciplinare di Capodanno 2022

Condividi

NAPOLI. “Passione Live”. E’ il maxi spettacolo multidisciplinare di Capodanno 2022, presentato oggi mercoledì 29 dicembre, presso la suggestiva location del Maschio Angioino voluto e organizzato dall’assessorato al turismo e alle attività produttive del Comune di Napoli e finanziato dai fondi del Poc Campania 2014/2020.

L’atteso evento, che si svolgerà in modalità video streaming venerdì 31 dicembre 2021 (con inizio previsto alle ore 21.30), sarà fruibile in modalità streaming – su ecosistema della Regione Campania cultura.regione.campania.it e su scabec.it con il supporto di Scabec e Fondazione Campania dei Festival nonché sul sito istituzionale del Comune comune.napoli.it.

Il Capodanno 2022, si potrà seguire anche sulle emittenti televisive: Telecapri (Lcn 19), Tele A (Lcn 18), Tv Luna (Lcn 14), Capri Event (Lcn 271), Tele Club (Lcn 98), TLA (Lcn 93)  e Radio Musica Television (Lcn 673).

L’obiettivo è la promozione culturale del capoluogo campano come territorio di culture, che mantengono inalterate nel tempo la loro valenza suggestiva e poetica e la cui magia agisce superando i confini del noto e ammaliando quanti si lasciano affascinare dal suo mistero”.  Insomma sarà una promozione culturale denominata “Passione Live” – Capodanno 2022. 

Un progetto, questo, che apre le porte ad una promozione telematica innovativa, messa a punto nei minimi dettagli dall’assessore al turismo e alle attività produttive del Comune di Napoli, Teresa Armato, su indicazioni del sindaco Gaetano Manfredi, e che avrà il pregio di esprimere, attraverso l’originale fusione di differenti forme d’arte (musica, danza, teatro), l’essenza più profonda del città partenopea, grazie alla giusta dose di creatività e sperimentazione, per costituire uno spettacolo dove il pubblico, nazionale ed internazionale, può, facendosi guidare dalla propria curiosità ed immaginazione, approdare alla scoperta di un territorio assai ricco di tradizioni e di lirismo.

Nella conferenza stampa di presentazione l’assessore Armato ha sottolineato l’importanza di tale iniziativa per la città partenopea.

Sono felice per la messa a regime della kermesse Ri-nascita – ha detto la responsabile del settore turismo e attività produttive – ma molto dispiaciuta per l’annullamento, a causa dell’emergenza sanitaria causata dal covid-19, della manifestazione di fine anno in programma in Piazza del Plebiscito. Comunque questo evento di Capodanno sarà certamente una nuova esperienza, altrettanto suggestiva ed indimenticabile”.

Nel suo intervento, la fascia tricolore Manfredi ha evidenziato che “Passione Live” rappresenta uno dei primi obiettivi raggiunti dalla nuova giunta comunale. Poi ha aggiunto.

L’intento è quello di riprendere la tradizione dello spettacolo di capodanno, considerando che gli effetti della pandemia hanno limitato la possibilità di festeggiare gli eventi in maniera tradizionale. Colpendo, in particolar modo, tutta la comunità dello spettacolo. Per questo motivo, l’impegno profuso è importante, anche e soprattutto grazie alla Regione Campania che ha reso economicamente possibile l’attuazione del progetto. E’ stata fatta una scelta molto chiara – ha proseguito Manfredi – volevamo una manifestazione che coinvolgesse il mondo della musica e dello spettacolo napoletano di grande tradizione, ma allo stesso tempo anche di grosse innovazioni con artisti emergenti che rappresentano il futuro della musica napoletana.

“Passione Live” è un brand, tutti abbiamo negli occhi il film di Turturro, è stato un momento molto importante per l’identità di Napoli, trasportando la nostra tradizione verso una realtà internazionale. La sera del 31 dicembre faremo questo regalo alla città, ai napoletani e alla regione, a tutti coloro che seguiranno lo spettacolo. Questo ci consentirà, sebbene non tutti insieme in piazza, ma insieme nel cuore e nella passione, di festeggiare insieme il 2022. E da Napoli – ha concluso Manfredi – mai come in questo momento, bisogna lanciare un messaggio di speranza. Napoli rinascerà e darà un segnale di rinascita a tutto il paese, vincendo la sfida dell’emergenza globale con la sua straordinaria PASSIONE. Grazie mille a tutti gli artisti che parteciperanno all’evento“.

All’incontro erano presenti tra gli altri, anche il produttore Luca Nottola e Felice Casucci, assessore regionale al turismo.

“Per arrivare al Capodanno siamo partiti da Turturro – ha precisato Nottola – si è deciso di rinnovare il cast artistico con volti già noti del panorama partenopeo e nuovi artisti emergenti e di sicuro valore. Infatti Luca Soldano, regista e coreografo della serata, ha impostato la serata a mò di programma televisivo”.

La mia presenza alla conferenza stampa rappresenta la vicinanza della Regione Campania nei confronti del comune di Napoli e verso tutti gli artisti che parteciperanno all’evento – ha commentato l’assessore regionale Casucci –  il progetto è ben articolato nello stile e nello spirito, pieno di elementi che attingono alla dimensione della cultura. Credo che Napoli torni così ad essere una città aperta, internazionale e proiettata al futuro. Un ringraziamento va ai consiglieri e al sindaco Manfredi. Ora si apre davvero una bella stagione per il comune di Napoli”.

Lo spettacolo telematico, che si concluderà intorno alle ore 01.00, regalerà imperdibili e suggestivi momenti, quasi di fusione tra le melodie poetiche d’inizio secolo e quelle contemporanee. E sarà possibile ascoltarle attraverso interpretazioni inedite, tableaux vivants ed arrangiamenti sorprendenti, volti a far scoprire l’intrinseca modernità delle prime ed i tributi al passato delle seconde. 

Inoltre, la narrazione in alcuni momenti verrà ulteriormente valorizzata dall’entrata in scena di un’attrice alla quale spetterà il compito di far vivere ai partecipanti un sogno, un’atmosfera elegante, un mood particolare, amplificato dall’ascolto di brani immortali.

A condurre l’attesa kermesse saranno Gianni Simioli e Barbara Foria, che provvederanno, tra l’altro, anche a dialogare, laddove necessario, sia con i cantanti che con gli ospiti, ed a presentare ed introdurre il momento della Mezzanotte.

  Ma le protagoniste assolute della notte di capodanno saranno canzoni famose, come “Era De Maggio“, “Passione“, “Carmela” e “Vesuvio“, reinterpretate in chiave contemporanea, ed i testi teatrali del grande Eduardo De Filippo, recitati e resi tridimensionali dalle performance, ed il racconto visivo inedito fatto di immagini d’autore.

Tantissimi saranno gli ospiti nel cast dello spettacolo (regìa teatrale, video e coreografie curate da Mvula Sungani). Tra questi Emanuela Bianchini (étoile internazionale), Diodato, Raiz (Almamegretta), James Senese, Enzo Gragnaniello e ‘O Zulù, ai quali si affiancano gli interpreti musicali Flo, Irene Scarpato (Suonne d’Ajere), Simona Boo, Francesco Di Bella (24Grana), Dario Sansone (Foja), Roberto Colella (La Maschera), Maldestro e Gnut. La direzione musicale è affidata a Ernesto Nobili (Chitarre acustiche e Plettri).

Ecco, invece, i musicisti: Caterina Bianco (Tastierista e Violini), Marco Caligiuri (Batteria), Gigi Scialdone (Basso) e Fofò Bruno (Chitarre elettriche), con musicisti ospiti Fredy Malfi e Piero Gallo.

Naturalmente non mancherà lo spazio per la danza, che sarà dedicato alle esibizioni dei ballerini Damiano Grifoni (1° Ballerino), Giulia Francescotti, Adele Falcone, Beatrice De Sanctis, Kevin Ranucci, Manuel Lardo e Srey Maffei. Ci saranno, infine, anche i Deejay Irene Ferrara e Marco Messina e l’attrice Teresa Saponangelo. Insomma il divertimento è assicurato!
La produzione dell’evento è di Arealive srl.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]