Premio ‘Scintilla dell’ingegno’, a Casoria si riaccendono le luci su cultura e professionalità ad essa annesse

Condividi

Casoria, 21 ott. – Si riaccende la ‘Scintilla dell’ingegno’ a Casoria, grazie all’operosità del Maestro Enzo Marino che riporta in città il premio dedicato alla cultura, dopo un anno di stop dovuto alla pandemia. Sabato 23 ottobre, alle ore 18.00, il teatro del Madrinato San Placido ospiterà la sesta edizione del premio dedicato alla positività del fare di professionalità legate al mondo della ricerca, della cultura, dell’insegnamento, del giornalismo ed ancora dell’arte, dell’imprenditoria e dello sport.

NARDONE

Tante  le categorie che avranno spazio ed attenzione nel corso della serata evento dedicata alle eccellenze territoriali, presentate da Francesca Di Costanzo e Carla Fucci, con il contributo artistico di Gianni Gargiulo alla chitarra, Viki Bass al basso, Geremia Tierno alla batteria e voce di Carla Fucci.

Il premio come ogni anno, sarà condiviso con istituzioni ed associazioni della città di Casoria. Parteciperanno l’Istituto Padre Ludovico da Casoria, la F. Palizzi, l’istituto Moscati/Maglione, la N. Cortese, M. Mitilini e la Carducci/King.

Non mancherà la menzione di merito all’Ospedale Santa Maria Della Pietà – Camilliani di Casoria, all’Oratorio San Giustino, alla Protezione Civile ‘Le Aquile’ e all’ADS Free Sport Karate.

L’attenzione per il sociale rappresenta la vera scintilla che anima ogni buon operare dei singoli professionisti che riceveranno il premio, così commentato dal suo ideatore Enzo Marino: “Scintilla dell’ingegno è un riconoscimento simbolo del valore di vita che gratifica i giovani della nostra comunità distintisi in diverse attività. Ma è anche un segno di gratitudine per chi con il proprio mestiere o con l’attività sociale rappresenta un esempio di vita e di positività del fare nella legalità”.

 

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.