Premio “Non Mollare Mai”: Terzigno premia gli ambientalisti vesuviani

Condividi

L’associazione politica Terzigno Verde ha premiato, in occasione del convegno intitolato “Presente e futuro dell’ambientalismo vesuviano”, diverse personalità attive sul territorio, conferendo loro il Premio “Non Mollare Mai”.

Presso la sala consiliare del Comune di Terzigno si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio “Non Mollare Mai”: alla presenza del sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri, del consigliere regionale di Europa Verde – Verdi, Francesco Emilio Borrelli, della vicesindaca Genny Falciano, della consigliera comunale Tina Ambrosio e del consigliere comunale Biagio Ferraro, sono stati premiati, per il proprio impegno a favore della collettività e del territorio, Gennaro Barbato, studioso di archeologia, Angela Losciale, presidente dell’associazione La Fenice Vulcanica, Mariella Stanziano, avvocato ambientalista, Vincenzo Ranieri, costruttore.

Un omaggio floreale speciale è stato conferito alla maestra Anna Rachele Ranieri, storica ambientalista locale.

All’evento, organizzato da Terzigno Verde, hanno partecipato le seguenti associazioni: Plastic Free, con il referente di Pompei, Salvatore Palmieri; La Fenice Vulcanica, con la presidente Angela Losciale; Vesuvio’s Dog, con Serena Ambrosio, Emanuela Basilicata e Louisiana Ammendola; Terzigno Verde, con Michele Sepe e Pasquale Gabriele Giugliano; le associazioni di vigilanza ambientale e di protezione civile NOVA e Congeav; le associazioni Arcadia e Comitato Armando Diaz.
Ha moderato l’incontro il giornalista e attivista Francesco Servino.
Ai premiati sono state conferite delle opere dell’artista Domenico Grasso, autore anche del trittico presente in Piazza Troiano Caracciolo del Sole a Terzigno.
Terzigno Verde è una realtà associativa di stampo politico molto attiva nell’organizzazione di eventi volti alla tutela, alla promozione e alla valorizzazione del territorio: costituisce il punto di riferimento per la Rete delle Associazioni Verdi, con la quale collabora all’allestimento di iniziative a carattere sociale, culturale e ambientale.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]