Premio Charlot per l’Informazione a Titta Fiore, con esibizione di Arturo Brachetti: grandi emozioni all’Arena del Mare di Salerno

Condividi

Salerno, 23 lug. – La penultima serata del Premio Charlot 2021 ha accolto sul palco dell’Arena del Mare di Salerno, la giornalista Titta Fiore, firma autorevole del quotidiano ‘Il Mattino’ e Presidente della Film Commission della Regione Campania. Le viene conferito il premio per la sezione Informazione, consegnato dai giurati Gigi Marzullo ed Alessandra Comazzi.

NARDONE

Distintasi nel racconto delle arti dello spettacolo, nel corso della sua carriera giornalistica, Titta Fiore riceve entusiasta il premio dedicato a Charlot e commenta: “Questo riconoscimento è una tappa felice del mio percorso. Sono grata di ricevere un premio in nome di un genio del cinema come Charlot e di stare sullo stesso palco calcato da un altro artista geniale come Arturo Brachetti, eccellenza italiana. Sono orgogliosa di festeggiare con gli amici di questa  manifestazione che ho sempre seguito con grande partecipazione ed affetto”.

Promotrice della diffusione dell’arte di cinema e fiction in Campania con la Film Commission, la Fiore racconta in breve della sua scommessa sull’audiovisivo nella nostra regione: “A tutti i livelli la Regione Campania ci ha dato una legge di sistema che ha creato infrastrutture e condizione per sviluppare l’audiovisivo sui nostri territori. Questa per me è una sfida entusiasmante perchè non solo vengono a girare tante troupe nella nostra regione, ma considerando che abbiamo cominciato con la produzione di 15 titoli all’anno e siamo arrivati a quota 150 di media, possiamo ritenerci soddisfatti per la progressione ottenuta con ricaduta economica, turistica culturale e di lavoro, annessa ai progetti”.

Sul futuro dellaudiovisivo la giornalista aggiunge: “Stiamo girando a Salerno la serie ‘L’avvocato Malinconico che sarà fiction di punta del palinsesto Rai. Vi annuncio che siccome la Campania è diventata capitale delle serie tv, siamo stati felici di accogliere la proposta di portare a Napoli i Nastri d’Argento per le serie televisive. Questo speciale Nastro dedicato alla grande serialità, potremo celebrarlo a settembre, condizioni Covid permettendo”.

A seguito della premiazione il palco si accende con il racconto fiabesco di Arturo Brachetti, capace di regalare atmosfera onirica agli spettatori accorsi ad applaudirlo. Accompagnato dall’Ensemble Symphony Orchestra, Brachetti trasforma in concerto animato la fiaba di ‘Pierino e il lupo’.

Ombre cinesi e travestimenti regalano l’effetto ‘Wow’ a chi assiste in platea. La fiaba prende così forma con proiezioni sul vidiwall, accompagnata da ogni strumento musicale, chiamato a rappresentare un suono della storia.

Il Premio Charlot, giunto alla 32esima edizione continua a regalare grandi emozioni, in attesa del gran finale di questa sera con la presenza di Christian De Sica.

 

 

 

Foto di Arturo Favella

 

loading...

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.