Post Pandemia : l’ opportunita’ della democrazia digitale partecipata per il taglio dei parlamentari e non solo .

Condividi

Un argomento che deve ritornare alla ribalta in seguito alla pandemia Covid-19 e’ quello della democrazia partecipata digitale . Se invece di rimettere il destino degli accordi governativi in mano ad una piattaforma privata su cui si esprime democraticamente un numero esiguo di italiani si allargasse questa opportunita’ a tutti i 60 milioni di italiani e perche’ no  a tutti i Paesi dell’ Ue ?  Sembrerebbe una follia ma in realta’ potrebbe essere una soluzione necessaria e praticabile ad esempio per il referendum sul taglio dei parlamentari nonostante le resistenze di chi non ha troppa fiducia dei server informatici . Dall’ altra pero’ si riuscirebbe ad aumentare la partecipazione democratica consentendo ai disabili , agli anziani o a chiunque ne faccia richiesta magari come metodo alternativo e non unico tanto per iniziare . I membri della comunita’ sarebbero avvantaggiati nella partecipazione alle scelte politiche del proprio paese e tale strumento potrebbe rivelarsi efficace per la risoluzione della crisi delle democrazie occidentali dove la mancata partecipazione al momento elettorale ha determinato la nascita di governi sempre piu’ distanti dall’ identita’ popolare spesso solo di protesta . Partecipazione e governabilita’ sono concetti al centro della attuale riflessione politica post-pandemia che pretende rappresentanti a tutti i livelli abili nel problem-solving ( emergenze sanitarie , economiche , ambientali ) sempre piu’ slegati dalla inconsistenza della poltrona di mera fattura politica che realizza ritardi fatali negli interventi , danni economici devastanti al pil interno , disordini sociali incontenibili . Inoltre tale tipo di metodo di partecipazione democratica potrebbe essere previsto come modello per elezioni amministrative per non saltare turni elettorali come ad esempio per le prossime amministrative : regionali , comunali .

NARDONE
loading...

Rosa Criscuolo

Legale , giornalista , membro del comitato radicale italiani . È' stata opinionista radio e TV . Vive tra Napoli e Roma. [email protected]