Porta via documenti a 25enne e poi chiede riscatto duemila euro. In manette nel salernitano

Condividi

Salerno, 22 lug. – I Carabinieri del Comando Stazione di Casagiove, in Salerno, Piazza della concordia, unitamente ai colleghi dell’aliquota operativa del posto, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di estorsione, Lozov Sergiv, cl. 90, originario dell’Ucraina ma residente in Salerno. L’uomo, dopo aver contattato telefonicamente una sua 25enne sua connazionale, domiciliata in Marano di Napoli (Na), gli ha proposto la restituzione, dietro compenso in denaro (2000 euro), dei suoi documenti di riconoscimento asportatogli in Casagiove, in data 7 lug 2017, a seguito di rapina. I Carabinieri non sono riusciti, al momento accertare chi abbia consumato la rapina il 7 luglio scorso. Il dato certo è che la richiesta di denaro formulata alla donna per vedersi restituire i documenti è stata avanzata dal citato Lozov. I Carabinieri, nel corso dell’incontro fissato tra i due, dopo aver dettagliatamente pianificato ed organizzato il blitz, sono intervenuti traendo in arresto il LOZOV Sergiv. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Salerno.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]