Polizia Ferroviaria, risultati della Polfer dal 1 Settembre ad oggi

Condividi

Oltre 290.000 identificati, di cui 80 arrestati e 811 indagati: questi i risultati dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie, dal 1° settembre ad oggi.

293.218 identificati, di cui 80 arrestati e 780 indagati: è questo il bilancio dei controlli dal 1° settembre ad oggi della Polizia Ferroviaria grazie ad un maggior impegno sotto il profilo della prevenzione. 19.263 le pattuglie impegnate nelle stazioni. 1.275 i servizi antiborseggio, 240 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare e 108 i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità. Circa 2 kg di sostanza stupefacente sequestrata tra cocaina, eroina e hashish.

NARDONE

80 i controlli effettuati su 839 carri ferroviari, italiani e stranieri, trasportanti merci pericolose: è il frutto della speciale action week, una settimana di controlli straordinari disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria su tutto il territorio nazionale per innalzare i livelli di sicurezza nell’ambito del trasporto ferroviario di merci pericolose, che si aggiungono a quelli eseguiti quotidianamente dagli specialisti della Polfer. 29 le irregolarità riscontrate per un ammontare di oltre 138.000 euro di importi contravvenzionali.

In particolare, a Milano, i poliziotti, nel corso di un servizio antiborseggio, hanno arrestato un cittadino palestinese di 23 anni e un cittadino libico di 25, responsabili del furto aggravato in concorso di uno zaino ai danni di una turista asiatica. Gli agenti hanno notato i due avvicinarsi in modo sospetto alla donna nei pressi del corridoio che conduce alla biglietteria e mentre uno ha assunto la funzione di palo, l’altro ha sottratto con abile mossa lo zaino della viaggiatrice. I due stranieri sono stati immediatamente bloccati, mentre cercavano di darsi alla fuga.

A Venezia sono stati arrestati una coppia di connazionali, 36enne lui, 29enne lei, autrice di un doppio furto perpetrato sui convogli NTV da e per Roma Termini. L’uomo, già conosciuto dagli agenti per precedenti reati contro il patrimonio, è stato notato dai poliziotti, in compagnia della donna, aggirarsi con fare sospetto tra i viaggiatori di un treno proveniente dalla capitale. Fermati per un controllo, i due sono stati trovati in possesso di 2 trolley precedentemente rubati sul treno.

Un ventiduenne nigeriano è stato arrestato ad Asti per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. Lo straniero, sorpreso a bordo di un treno proveniente da Torino e diretto a Ventimiglia senza biglietto e documenti d’identità, alla vista dei poliziotti ha dato in escandescenze scalciando e colpendoli con diversi pugni. Bloccato dagli agenti, è stato tratto in arresto.

Un trentaduenne del Mali è stato arrestato nella stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova per resistenza, lesioni personali aggravate e interruzione di servizio pubblico. L’uomo, sorpreso dai poliziotti mentre camminava lungo i binari della linea ferroviaria Torino- Genova nel tratto Moncalieri-Trofarello, alla loro vista ha lanciato da prima delle pietre per impedire che si avvicinassero poi, una volta raggiunto, li ha aggrediti con violenza. Bloccato dagli agenti, è stato tratto in arresto.

A Parma, un cittadino del Bangladesh  e un egiziano sono stati arrestati per tentato furto con scasso. I due straniero, entrambi senza fissa dimora, sono stati sorpresi dai poliziotti, a distanza di due ore, mentre tentavano di rubare 2 biciclette posteggiate sul piazzale antistante la stazione ferroviaria.

Un cittadino nigeriano di 41 anni è stato arrestato nella stazione di Roma Termini per detenzione di sostanza stupefacente. L’uomo, sorpreso dai poliziotti mentre cedeva all’esterno dello scalo ferroviario tre piccoli involucri ad un uomo italiano, è stato bloccato e trovato in possesso di diverse decine di grammi di sostanza del tipo Marijuana e una cospicua somma di denaro provento dalla cessione dello stupefacente.

A Napoli sono stati arrestati per furto 2 noti borseggiatori. I due napoletani, dopo aver individuato la vittima in un viaggiatore sceso da un convoglio in arrivo alla stazione, l’hanno seguita fino all’uscita in prossimità dei pullman e, approfittando di un attimo di distrazione, con abile mossa, hanno sfilato il portafogli che l’uomo custodiva in tasca. I due sono stati immediatamente bloccati dai poliziotti che avevano assistito all’intera scena.

Tra le storie a “lieto fine” quella di una ragazzina di 10 anni che è stata rintracciata dalla Polfer di Chiavari a bordo di un treno in transito in quella stazione e diretto a Genova. I poliziotti, seguendo il segnale del cellulare della minore sono riusciti a rintracciarla e riaffidarla ai genitori. A Bari è stato rintracciato un ragazzo di 15 anni che si era allontanato da casa da diversi giorni. Notato dai poliziotti insieme ad un bambino mentre spaesati giravano nello scalo ferroviario, vestiti in modo trascurato, sono stati accompagnati negli Uffici di Polizia. Dai successivi accertamenti è emerso che  il ragazzo più grande corrispondeva, nelle sembianze, all’immagine di un minore allontanatosi da casa, nella provincia di Bari, dall’11 settembre. Entrambi i minori sono stati riaffidati ai genitori.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]