PNRR, al via gli sportelli operativi territoriali grazie ad Aidr e Fondazione Creativi Italiani

Condividi

Nicastri (Aidr): insieme a Fondazione Creativi Italiani per sostenere, semplificare e velocizzare la partecipazione di imprese, istituzioni e stakeholder locali ai bandi previsti dal PNRR 

Stimolare il dibattito sulla cultura digitale in Italia, in un momento cruciale per lo sviluppo del Paese, con azioni mirate volte a favorire la diffusione dei temi legati alla digitalizzazione; questo lo scopo dell’accordo firmato tra l’Associazione Italian Digital Revolution – Aidr e la Fondazione Creativi Italiani. I due enti, impegnati nella promozione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile, grazie all’impegno delle tecnologie digitali; mettono a sistema competenze, professionalità, capacità di networking per dare un sempre maggiore impulso alla diffusione delle tematiche della transizione digitale. In questa direzione saranno promosse una serie di attività di divulgazione, informazione e formazione. Nello specifico, saranno attivati gli sportelli locali del PNRR: punti nevralgici a scala locale, per fornire con capillarità su tutto il territorio nazionale, riferimenti per l’attuazione dei pilastri stabiliti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

NARDONE

Parallelamente Aidr e Fondazione Creativi Italiani promuoveranno una serie di approfondimenti online dedicati al PNRR, fruibili gratuitamente dagli utenti. Le sessioni saranno ospitate all’interno del format web Digitale Italia, promosso da Aidr. “Le prime due iniziative promosse in sinergia con Fondazione Creativi italiani, hanno un profondo valore simbolico – sottolinea il Presidente di Aidr Mauro Nicastri- il PNRR sarà un volano importante per il nostro Paese, che ci consentirà di uscire dalla crisi legata alla pandemia e al contempo di gettare le basi per un nuovo modello di sviluppo. Per questo ci sentiamo particolarmente orgogliosi di poter offrire il nostro contributo.” “La rivoluzione digitale, sottolinea Tiziano Pincelli, Presidente della Fondazione Creativi Italiani, porta con sé un cambio di prospettiva che va ben al di là dell’impiego delle nuove tecnologie e presuppone un nuovo approccio e una nuova filosofia, come ben sottolineato anche nel PNRR. Per questo abbiamo deciso insieme ad Aidr di mettere in atto una serie di iniziative volte ad una sempre maggiore diffusione della cultura digitale.”

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]