Pnrr a Somma Vesuviana, mozione di sette consiglieri: “Ritardi e zero programmazione, siamo preoccupati”

Condividi

Sono sette i consiglieri comunali che a Somma Vesuviana hanno firmato e presentato una mozione per chiedere all’intero consiglio l’approvazione di un atto di indirizzo che impegni il sindaco e la giunta a dare un’accelerata significativa sul Pnrr e sui progetti da finanziare. Oltre ad Adele Aliperta, capogruppo della lista civica “Siamo Sommesi” e a Peppe Nocerino, componente di “Siamo Sommesi” e promotore insieme ad Aliperta della “Coalizione delle Competenze”, ci sono anche Domenico Beneduce, Antonio Granato, Umberto Parisi, Lucia Di Pilato e Pasquale Piccolo.

Nella mozione viene sottolineato che alcuni bandi del Pnrr hanno una scadenza imminente e altri sono addirittura già scaduti, ma l’amministrazione comunale di Somma Vesuviana si è limitata a preparare le schede di partecipazione, affidando l’incarico ad un tecnico esterno, senza nessun livello progettuale. Per questo, nella richiesta di atto indirizzo, i sette consiglieri propongono una ricognizione puntuale dei bandi, la realizzazione di una struttura per l’attuazione di tali bandi, una collaborazione con le forze sociali del territorio, una commissione consiliare dedicata al Pnrr sul modello di quella istituita a Napoli, un impegno ad assumere personale tecnico qualificato.

Spiegano Aliperta e Nocerino: “Apprezziamo gli sforzi compiuti dagli uffici comunali, ma dobbiamo prendere atto di un’assenza di programmazione politica preoccupante. Ci auguriamo che la proposta di ben sette consiglieri venga ascoltata, in un’ottica di collaborazione per il bene del territorio”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]