Pimonte, una giornata dedicata al rapporto tra nonni e nipoti e al ruolo dei meno giovani nella società attuale

Condividi

Il movimento civico “Pimonte è” ha organizzato per giovedì 16 dicembre alle 17.30 (presso la Terrazza 98, in via Santo Spirito a Pimonte) una giornata dedicata al rapporto tra nonni e nipoti, un legame delicato e senza tempo che attraversa generazioni e rafforza i valori in una società sempre più virtuale.

E’ partito dalle Nazioni Unite l’input di propugnare una visione delle persone anziane quali risorse, le cui capacità di agire per il miglioramento delle condizioni proprie e delle società di appartenenza dovrebbero essere valorizzate dalle politiche pubbliche a tutti i livelli.

Ecco perché l’associazione Pimonte è vuole mettere al centro i meno giovani, con una serie di incontri a loro dedicati. 

“Abbiamo voluto creare un momento per rivolgere ai nostri concittadini gli auguri per le prossime festività natalizie ma anche e soprattutto per riflettere sull’importante contributo che i meno giovani possono portare alla società e ai processi di sviluppo, anche nella trasmissione della memoria e dei valori ai nipoti”, dice Antonio Palummo, uno dei fondatori del movimento.

L’evento si articolerà in più momenti. Con gli interventi del dott. Antonio Medaglia, fisiatra; di Lorenzo Fortunato, Responsabile Patronato SENAS; di Giuseppe Rispoli, attore e scrittore, autore del libro “Emozioni senza tempo” e le letture di Valeria Nassisi, educatrice Montessoriana.

A margine dell’incontro vi sarà uno spettacolo di clownterapia. A tutti i partecipanti sarà consegnato un dono natalizio.

Giuseppe Rispoli è attore di teatro cinema e televisione. Ma è anche scrittore sopraffino. Con il suo libro “Favolemia”, una raccolta di favole scritte in dialetto napoletano, ci ha tenuto compagnia durante il periodo buio della quarantena.

“Emozioni senza tempo” è un nuovo entusiasmante lavoro che l’autore presenta a Pimonte e lo fa parlando ai bambini e ai nonni, a quella parte della popolazione ancora capace di incantarsi ascoltando una fiaba o un racconto che parla d’amore.

L’evento si svolgerà nel pieno rispetto della più recente normativa anti covid.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]