Pietà De’ Turchini: la soprano Simone Kermes inaugura la nuova stagione

Condividi

Nella serata sarà presentata anche la nuova installazione luminosa permanente di Davide Scognamiglio per la Chiesa di Santa Caterina da Siena

 

NARDONE

Note svelate è il titolo della XXIV stagione musicale della Fondazione Pietà de’ Turchini, presieduta da Federica Castaldo che con Paologiovanni Maione firma la direzione artistica. La programmazione prende il via venerdì 29 ottobre (ore 20.30) con il concerto della soprano Simone Kermes intitolato “Canto d’amore da Claudio Monteverdi a Jaques Brel”. La straordinaria interprete tedesca si esibirà nella preziosa cornice della Chiesa di Santa Caterina da Siena con l’Ensemble Amici Veneziani formato da Raffaele Tiseo (violino), Giuseppe Mulé (violoncello), Gianluca Geremia (tiorba), Luca Stevanato (contrabbasso). Il concerto è l’occasione per  inaugurare, inoltre, l’installazione luminosa permanente “Luce d’autore” ideata e progettata da Davide Scognamiglio, con la collaborazione di Sebastiano Cautiero, realizzata dalla Fondazione attraverso uno specifico finanziamento della Regione Campania.

“Note svelate – sottolinea Federica Castaldo – sta per tutte  le pagine musicali sopravvissute e riscoperte ma anche per quelle che non hanno ancora mai preso vita o per quelle  attribuite erroneamente a qualcun altro. Tutto questo nel rispetto della mission che, da ormai 25 anni, realizziamo  a Napoli attraverso l’attività della Fondazione Pietà de’ Turchini”.

Note svelate, un piccolo gioco linguistico che, se da una parte identifica un lavoro, ormai ultradecennale, di ricerca e disvelamento del grande patrimonio musicale prodotto nel passato a Napoli (ma non solo a Napoli), dall’altra sottintende la decisa ostinazione perseguita nella ricerca di nuovi linguaggi e nella cura di tanti giovani talenti italiani e stranieri che a Napoli trovano spazio ed occasione di espressione.

Una direzione culturale ed artistica che si traduce in questa prima parte della nuova stagione musicale (la 24esima) che accoglie, in un programma estremamente eterogeneo per stili e temi, ben nove appuntamenti, per lo più in prima esecuzione assoluta, tra concerti, allestimenti per il teatro, rassegne polifoniche e un convegno di studi internazionale dedicato a “La formazione musicale nel Meridione d’Italia tra viceregno e regno (sec. XVII-XIX)”. Promosso dalla Fondazione Pietà de’ Turchini e  dal Conservatorio di S.Pietro a Majella di Napoli,  il convegno è realizzato grazie al contributo della Direzione generale Educazione, Ricerca e Istituti Culturali del MIC.  La nuova stagione, nell’immediato, si apre con il concerto di Simone Kermes, realizzato a Napoli con la collaborazione di Thomas Linsmayer, Adrian Prechtel, Stefan Strobl della Salon  Gesellschaft di Monaco di Baviera, primo dei due appuntamenti internazionali in cartellone (l’altro è programmato il 7 novembre con  il “Grand Tour” dell’ensemble La Petite Ecurie). Simone Kermes & Amici Veneziani  proporranno a Napoli un viaggio musicale che ripercorre i sentimenti contrastanti dell’amore (gioia, sensualità, gelosia, abbandono, malinconia) attraverso il canto nei vari generi (capriccio, aria d’opera, folksong,  chanson, … ) con brani che trasversalmente accolgono esempi sul tema dalle opere di Claudio Monteverdi e Tarquinio Merula  fino alle complesse e virtuosistiche arie di Henry Purcell, Antonio Vivaldi e Giovanni Battista Pergolesi. Il tutto eseguito sotto un mistico ed affascinante manto di luce,  ideato dall’artista Davide Scognamiglio, che esalta sia le antiche e sacre architetture sia i tanti musicisti che con la loro arte rinnovano nel tempo il tratto di unicità e vitalità della Chiesa di Santa Caterina da Siena.

Info: www.turchini.it

FONDAZIONE PIETA’ DE’ TURCHINI

NOTE SVELATE

STAGIONE 2021/2022

Calendario prima parte

INAUGURAZIONE

Venerdì 29 ottobre ore 20.30 – Chiesa di Santa Caterina da Siena

Canto d’Amore da Claudio Monteverdi a Jacques Brel

Simone Kermes Soprano

Con la partecipazione dell’Ensemble Amici Veneziani

Raffaele Tiseo , Violino

Giuseppe Mulé, Violoncello

Gianluca Geremia, Tiorba

Luca Stevanato, Contrabbasso

 

Domenica 7 novembre ore 18.30 – Chiesa di Santa Caterina da Siena

Grand Tour de La Petite Ecurie

Miriam Jorde Hompanera, oboe

Marc Bonastre Riu, taille/oboe

Giovanni Battista Graziadio, fagotto

Philipp Lamprecht, percussioni

Valerie Colen, oboe

 

Rassegna Polifonica “A più voci” III edizione

Alla Chiesa di Santa Maria Incoronatella alla Pietà dei Turchini

Domenica 14 novembre ore 17

Just your love  Coro Gamut, direttore Serena Marino

Sabato 20 novembre ore 20

Lux – Consonare Ensemble, direttore Luigi Leo

Domenica 21 novembre ore 17

Vivaldi e le sue ragazze – Coro giovanile Voceincanto, direttore Gianna Ghiori

Pianista accompagnatore Lorenzo Magi, Soprano Caterina Stefanelli,  Mezzosoprano Elisabetta Ricci

 

25/27 novembre. Fondazione Pietà de’ Turchini e Conservatorio di S.Pietro a Majella, Napoli

Convegno di studi internazionale

La formazione musicale nel Meridione d’Italia tra viceregno e regno (sec. XVII-XIX)

Il convegno è stato realizzato grazie al contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali.

Rassegna Polifonica “A più voci” III edizione

Alla Chiesa di Santa Caterina da Siena

Venerdì 26 novembre ore 20.30

In occasione del convegno internazionale La formazione musicale nel Meridione d’Italia tra viceregno e regno (sec. XVII-XIX)

Angelo Ragazzi Missa Carolus Sextus Romanorum Imperator et Hispaniarum Rex ; 1736

InCanto di Partenope

Manuela Albano, violoncello

Pierfrancesco Borrelli, organo

Davide Troìa, direttore

Giovedì 2 dicembre ore 21.00 – Teatro San Ferdinando di Napoli

Il resto del Mondo è un mistero

Opera in musica in un Prologo, otto scene e Finale

Coro di voci bianche Le Voci del 48

Invenzioni Sonore Ensemble

Salvatore Murru, direttore

Piero Caraba, musica

Alfonso Ottobre, libretto

Regia di Adriana Follieri

Disegno luci di Davide Scognamiglio

Venerdì 10 dicembre ore 20.30 – Chiesa di Santa Caterina da Siena

Divertimenti strumentali

Ensemble Concerto delle Muse

Katarzyna Solecka, violino

Cristina Vidoni, violoncello

Dal 10 al 12 dicembre

Il suono della parola, VII edizione

prodotta dalla Fondazione Pietà de’ Turchini e ideata da MiNa Vagante.

Domenica 19 dicembre ore 19.00 – Gallerie D’Italia / Palazzo Zevallos Stigliano

Il Cimento di Partenope. Virtuosismo e sperimentazione tra Napoli e l’Europa

Talenti Vulcanici

Stefano Demicheli, cembalo e direzione

Elisa Citterio, violino barocco. Catherine Jones, violoncello barocco

Consulenza musicologica di Guido Olivieri

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]