Pasta cotta o al dente, quale cottura preferire?

Condividi

Pasta cotta o al dente, quale cottura preferire?
Per seguire una sana alimentazione non bisogna solamente scegliere gli alimenti in base alle loro qualità ma è anche importante saper cucinare questi alimenti nel modo più adeguato per trarre quanto più benefici possibili. Bisogna per esempio stare attenti al tempo di cottura della pasta in quanto ci sono delle notevoli differenze a seconda che la pasta sia assunta molto cotta o al dente.
La pasta ben cotta infatti viene cotta più a lungo per cui gli amidi contenuti in essa sono più idrolizzati e scissi e quindi resi più digeribili. Di conseguenza la pasta ben cotta è più digeribile ed ha anche un indice glicemico più alto rispetto alla pasta al dente che viene cotta per più poco tempo in acqua per cui la sua digestione risulta essere più lenta.
Ma allora che tipo di cottura dobbiamo prediligere per una sana alimentazione? Dipende principalmente dall’età del soggetto: la pasta ben cotta è consigliabile ai soggetti anziani e bambini che hanno bisogno di mangiare cibi particolarmente digeribili, per tutti gli altri casi è da prediligere la pasta al dente!

NARDONE
loading...

Rossella Sorbino

Dott.ssa in biologia della nutrizione Instagram: nutriamoci_ Facebook: Dott.ssa Rossella Sorbino email: [email protected]