Pandori e panettoni creativi artigianali: in Campania i migliori d’Italia

Condividi

Il miglior Pandoro Artigianale d’Italia? Viene da Casal di Principe. Lo realizza Antonio Fabozzi della A.F. Pasticceria.

E il Panettone artigianale creativo al cioccolato più buono di tutti? E’ quello di Casa Infante, di Marco Infante a Napoli. Al secondo posto, il lievitato di Al Bistrò Pasticceria Gelateria Bar, di Vincenzo Delli Bovi a Montella (Av).

Insomma la Campania, terra di sfogliatelle, pastiere e babà, fa la voce grossa anche quando si parla di panettoni e pandori, tipicità dolciarie tradizionalmente del nord Italia.

E’ quanto emerge dalla sesta edizione di “Mastro Panettone”, il concorso organizzato da Goloasi.it che premia i lievitati artigianali natalizi più buoni d’Italia, che si avvia verso la fase finale dove sono già presenti ben 15 maestri artigiani pasticcieri provenienti dalla Campania.

Conclusa la prima parte di degustazioni a cura della commissione tecnica, sono stati definiti e ufficializzati i lievitati finalisti: 20 per la categoria “Miglior panettone artigianale tradizionale”, 20 per quella “Miglior panettone artigianale al cioccolato creativo” e 10 per la categoria “Miglior pandoro artigianale”.

 

382 sono stati complessivamente i lievitati oggetto di valutazione nella prima fase del concorso, che ha portato la giuria alla definizione dei 50 dolci natalizi che si contenderanno la finale nelle varie categorie. Si attende ora la degustazione finale che si svolgerà martedì 8 novembre nell’Hotel Parco dei Principi di Bari e in diretta streaming sulla pagina Facebook del concorso dalle ore 9:00, quando al termine degli assaggi da parte dei giudici saranno finalmente annunciati i vincitori della sesta edizione di “Mastro Panettone”.

A scegliere i lievitati più buoni, quelli che si aggiudicheranno i titoli di “Miglior panettone artigianale tradizionale”, “Miglior panettone artigianale al cioccolato creativo” e “Miglior pandoro artigianale” sarà sempre la giuria tecnica composta da professionisti del settore: Giambattista Montanari (presidente di giuria), Eustachio Sapone, Francesco Borioli, Giuseppe Mancini, Antonio Daloiso, Matteo Dolcemascolo e Marco Lusso. Nella stessa occasione saranno anche assegnati il premio al “Miglior Packaging” e quello al “Miglior Pasticcere Digitale”.

 

“Vorrei complimentarmi con tutti gli artigiani che hanno deciso in questo momento particolare e poco favorevole per l’economia di continuare ad investire sulla loro crescita, sperimentando e decidendo anche di mettersi a confronto con i loro colleghi di tutta Italia nel nostro concorso. – ha commentato Massimiliano Dell’Aera, fondatore di Goloasi.it e ideatore del concorso –. Quest’anno il livello dei lievitati in gara è stato altissimo e la giuria non ha avuto un compito semplice. Sono molto contento che il mondo del panettone artigianale stia crescendo tanto sia nella qualità sia nei numeri e che ci siano sempre più artigiani che investono e credono nel loro lavoro. Un plauso particolare va a chi è riuscito a raggiungere la finale, perché distinguersi in mezzo a tanti ottimi prodotti non è semplice. Mi dispiace, invece, per chi non è in finale nonostante abbia prodotto lievitati di altissima qualità, ma che evidentemente hanno convinto meno la commissione”.

 

Il contest “Mastro Panettone” ammette solo lievitati che rispettano il disciplinare di legge (Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. GU n. 177 del 1-8-2005) e prodotti con il solo utilizzo di lievito madre e canditi senza anidride solforosa, che non contengano conservanti, emulsionanti, mono e digliceridi, oltre a coloranti o aromi artificiali. Il concorso vanta la partnership di numerosi sponsor leader internazionali, fra i quali Agrimontana, Artecarta Italia, Bongiovanni, Città del Gelato, Il Granaio delle Idee, Ricette in cloud, Dimarno Group, Francesco Lavermicocca arredamenti, Viebi group, I profumi del Madagascar e Levante Prof. Tutte le informazioni sul concorso sono sul sito www.goloasi.it e sulla pagina Facebook Mastro Panettone.          

Ecco le classifiche dei finalisti.

Miglior panettone artigianale tradizionale

Andrea Candrina Panificio Pasticceria – Andrea Candrina – Castel Goffredo (Mn) – Lombardia

Antonio Caputo Pasticcere – Antonio Caputo – Altamura (Ba) – Puglia

Ariston Dolci – Vincenzo Cinardo – Mazzarino (Cl) – Sicilia

Bar Pasticceria Valentino – Marianna Di Dio – Castellaneta (Ta) – Puglia

Cafè Noir – Michele Pirro – San Marco in Lamis (Fg) – Puglia

Francesco Fiore Lievitati – Francesco Fiore – Benevento    (Bn) – Campania

La Dolcevita – Gianluca Bada – San Pietro Vernotico (Br) – Puglia

La Forneria – Massimiliano Maiorano – Napoli (Na) – Campania

Le Sfoglie d’Oro – Daniele Milo – Salerno (Sa) – Campania

Masalab – Manuel Scarpa – Chioggia (Ve) – Veneto

Mommy Cafè – Guglielmo Cavezza – Cicciano (Na) – Campania

Panificio Ascolese – Fiorenzo Ascolese – San Valentino Torio (Sa) – Campania

Panificio Saccente – Vito Saccente – Palo del Colle (Ba) – Puglia

Pasticceria Colombo – Claudio Colombo – Barasso (Va) – Lombardia

Pasticceria Crystall – Valerio Giovannozzi – Porto San Giorgio       (Fm) – Marche

Pasticceria Fiori – Alessio Formichetti – Rieti (Ri) – Lazio

Pasticceria Gragnato – Mattia Gragnato – Verona (Vr) – Veneto

Pasticceria La Ruota – Rosetta Lembo – Perdifumo (Sa) – Campania

Pasticceria San Francesco – Damiano e Valentino  Rizzo – Spezzano della Sila (Cs) – Calabria

Spadaforadessert – Domenico Spadafora – Pavia (Pv) – Lombardia                    

 

Miglior panettone artigianale creativo al cioccolato

A.F. Pasticceria – Antonio Fabozzi – Casal di Principe (Ce) – Campania

Al Bistrò Pasticceria Gelateria Bar – Vincenzo Delli Bovi – Montella (Av) – Campania

Almondor Gusti Siciliani – Diego Lo Verme – Canicattì (Ag) – Sicilia

Bruno Sicilian Tastes – Bruno Armenia – Ispica (Rg) – Sicilia

Cafè Noir – Michele Pirro – San Marco in Lamis (Fg) – Puglia

Caffè Masulli 1927 – Antonio Masulli – Somma Vesuviana (Na) – Campania

Campana Select Food – Mattia Buffolo – Palestrina (Rm) – Lazio

Casa Mastroianni – Alessandro Saccomando e Pasquale Iannelli – Lamezia Terme (Cz) – Calabria

Grano il Tempo del Pane – Sergio Scovazzo – Santena (To) – Piemonte

Italo Vezzoli – Italo Vezzoli – Carobbio degli Angeli (Bg) – Lombardia

Maciste Pasticceria – Tiziana Apicella e Federica Nafra      Cori (Lt) – Lazio

Mauro la Pasticceria – Mattia Volpato – Vedelago (Tv) – Trentino Alto Adige

Panificio Pasticceria Segala – Samuele Segala – Fumane   (Vr) – Veneto

Panificio Pompilio – Pompilio Giardino – Ariano Irpino (Av) – Campania

Panificio Saccente – Vito Saccente – Palo del Colle (Ba) – Puglia

Pasticceria Iazzetta – Francesco Iazzetta – Cardito (Na) – Campania

Pasticceria Mirò – Domenico Lopatriello – Montalbano Jonico (Mt) Basilicata

Pasticceria Reale – Andrea Lo Brutto – Castrofilippo (Ag) – Sicilia

Pasticceria Semplici – Alessandro Semplici – San Giovanni Valdarno (Ar) – Toscana

Rau Arte Dolciaria – Luca Rau – Berchidda (Ss) – Sardegna

 

Miglior pandoro artigianale

Casa Infante – Marco Infante – Napoli (Na) – Campania

Ciacco Stefano Guizzetti – Parma (Pr) – Emilia Romagna

Fornai Ricci – Mattia Ricci – Montaquila (Is) – Molise

Free Pastry – Matteo  Tavarini – Luni (Sp) – Liguria

Le Sfoglie d’Oro – Daniele Milo – Salerno (Sa) – Campania

Madamadorè – Vanna Scattolini – San Pietro in Cariano (Vr) – Veneto

Panificio Pasticceria F.lli Cattelan Snc – Massimo Cattelan – Noventa di Piave (Ve) – Veneto

Pasticceria Biagio Martinelli – Biagio Martinelli – Aversa (Ce) – Campania

Pasticceria Princess – Nino Crispo – Airola  (Bn) – Campania

Roberto Cantolacqua Pasticceria – Roberto Cantolacqua – Tolentino e Civitanova Marche (Mc) – Marche              

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]