Oliviero: “In arrivo 54 milioni di vaccini in Italia, il Governo dia alla Campania le dosi che gli spettano di diritto”

Condividi

“L’arrivo di 54 milioni di dosi di vaccino nel nostro Paese è la più bella notizia che potevamo ricevere in questi lunghi mesi di pandemia, ci auguriamo che si terrà conto che la Campania è la regione con la più alta densità di popolazione d’Italia”. Lo dichiara il Presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Oliviero. L’annuncio di questa massiccia fornitura è stato dato dal commissario per il mercato interno, Thierry Breton, ieri sera in una nota trasmissione televisiva della Rai. “Una notizia che ci fa sperare di arrivare a quella tanto agognata immunità di gregge già in estate – continua il Presidente dell’Assemblea regionale – ma dobbiamo sperare che la Campania riceverà le dosi di vaccino sufficienti per poter immunizzare almeno il 70% dei cittadini. Abbiamo allestito in tutta la regione centri vaccinali all’avanguardia dove i nostri operatori sanitari, supportati spesso dalle forze Armate, stanno effettuando inoculazioni senza sosta. Ma per continuare con questi ritmi abbiamo bisogno di dosi sufficienti. Finora la Campania è stata penalizzata ricevendo solo il 25% dei vaccini. Questo non è più tollerabile e mi associo all’appello del Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, affinché il Governo centrale comprenda, una volta e per tutte, che la Campania non deve reclamare ciò che gli spetta di diritto. Siamo tra le regioni che effettuano più vaccini al giorno e per continuare spediti abbiamo bisogno della materia prima. Possiamo fare tutti gli sforzi possibili con i ristori, ma per riavviare seriamente l’economia abbiamo bisogno di far ripartire i settori produttivi. Per farlo c’è necessità di una immunizzazione di massa. Siamo alle porte dell’estate e con la quantità di vaccini in arrivo si può ben sperare di salvare il settore turistico che è una perla per la Campania”.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]