Nuovo regolamento regionale per le opere oggetto di autorizzazione sismica

Condividi

La soddisfazione dell’Ordine degli Architetti ppc della provincia di Caserta: noi parte attiva del percorso normativo che consentirà di ridurre del 70% il carico delle pratiche che dovranno essere autorizzate ed esaminate dai geni civili.

Il presidente Cecoro: un risultato straordinario per i professionisti casertani che, in questi anni hanno pagato, un prezzo salatissimo per la lentezza e le carenze di personale del settore provinciale del genio civile.

 

NARDONE

“L’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Caserta, in sinergia con gli altri ordini professionali tecnici, nella costante azione volta alla tutela dei propri iscritti ed al contestuale miglioramento delle condizioni legate all’esercizio della professione, è stato parte attiva nel processo che ha portato in data odierna all’approvazione da parte del Consiglio Regionale del nuovo regolamento per le opere oggetto di autorizzazione sismica, processo che ha un valore straordinario ai fini della semplificazione e della sburocratizzazione”.

A dichiararlo il presidente Raffaele Cecoro che accoglie con soddisfazione il varo del disciplinare da parte del Consiglio regionale della Campania.

“Il nuovo regolamento consente di ridurre del 70% il carico delle pratiche che dovranno essere autorizzate ed esaminate dai Geni Civili con una riduzione dei tempi importante e un tempestivo rilascio del parere alla consegna della pratica.

La procedura è prevista per i lavori di “minore rilevanza e privi di rilevanza per la pubblica incolumità” che consente di iniziare i lavori senza attendere il rilascio della “Autorizzazione sismica” ma a seguito dell’Attestazione di presentazione del progetto, rilasciata contestualmente alla presentazione del progetto.

Con l’implementazione della piattaforma digitale, con l’avvio immediato presso il Genio Civile di Napoli e successivamente per tutti i Geni civili delle altre province, partirà la presentazione delle pratiche solo tramite PEC (niente più atti cartacei).

Dalla fine del mese di luglio, sarà possibile utilizzare “PAGO PA” anche per i contributi”, continua il vertice dell’ordine casertano.

“Potenziamento del personale dei Geni Civili con le nuove assunzioni, valorizzazione del ruolo dei tecnici, con il trasferimento delle competenze a supporto delle attività di progettazione, controllo dei progetti, e quindi supporto alla realizzazione delle grandi opere pubbliche regionali. Inoltre, stanziamento di risorse per la digitalizzazione.

Un passo avanti ai fini della semplificazione e della sburocratizzazione, un risultato straordinario, soprattutto per i professionisti della Provincia di Caserta che, in questi anni hanno pagato, un prezzo salatissimo per la lentezza e le carenze di personale del settore provinciale del Genio Civile”, conclude Cecoro.


E’ stato approvato oggi in Consiglio regionale il nuovo regolamento per le opere oggetto di autorizzazione sismica, proposto dalla Giunta Regionale. Il voto, ha dichiarato il Presidente De Luca, “ha un valore straordinario ai fini della semplificazione e della sburocratizzazione. Abbiamo mantenuto l’impegno e nel regolamento si inseriscono importanti novità, come quella di offrire anche ai geometri la possibilità di essere direttamente impegnati nella realizzazione delle opere”.

Ecco cosa prevede, e quali sono le altre azioni per la semplificazione amministrativa:

RIDUZIONE DELLE OPERE OGGETTO DI AUTORIZZAZIONE SISMICA

Il nuovo regolamento consente di ridurre del 70% il carico delle pratiche che dovranno essere autorizzate ed esaminate dai Geni Civili con una riduzione /e/i tempi importante e un tempestivo rilascio del parere alla consegna della pratica.

La procedura è prevista per i lavori di “minore rilevanza e privi di rilevanza per la pubblica incolumità” e consente di iniziare i lavori senza attendere il rilascio della “Autorizzazione sismica” ma a seguito dell’Attestazione di presentazione del progetto, rilasciata contestualmente alla presentazione del progetto.

Viene inoltre accolta la richiesta dei geometri: per il fascicolo del fabbricato si introduce la possibilità per tutti i tecnici di redigere il fascicolo del fabbricato; si inserisce nella modulistica la “modesta entità” per la direzione lavori; si abolisce l’obbligo della denuncia dei lavori preventiva per le varianti non sostanziali. Con un elenco chiaro delle opere.

DIGITALIZZAZIONE DELLE CONSEGNE, DEMATERIALIZZAZIONE E PAGO PA

Con l’implementazione della piattaforma digitale, con l’avvio immediato presso il Genio Civile di Napoli e successivamente per tutti i Geni civili delle altre province, partirà la presentazione delle pratiche solo tramite PEC (niente più atti cartacei).

Dalla fine del mese di luglio, sarà possibile utilizzare “PAGO PA” anche per i contributi.

ULTERIORE POTENZIAMENTO PER I GENI CIVILI

Potenziamento del personale dei Geni Civili con le nuove assunzioni, valorizzazione del ruolo dei tecnici, trasferendo competenze a supporto delle attività di progettazione, controllo dei progetti, e quindi supporto alla realizzazione delle grandi opere pubbliche regionali;

Stanziamento di risorse per la digitalizzazione.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]