Nonno (FDI): “decine di giorni per processare tamponi in Campania. Situazione inaccettabile”

Condividi

“Stigmatizzo con forza l’impreparazione che ha il sistema sanitario regionale nell’affrontare l’emergenza pandemica che stiamo vivendo. Le Asl impiegano decine di giorni per processare i tamponi creando, di fatto, un lockdown forzato anche per chi, magari, poi risulterà negativo ma che nel frattempo deve restare a casa in attesa dell’esito, con conseguenze disastrose per chi ha una attività privata e deve tenere abbassata la serranda”.
È quanto dichiara in una nota Marco Nonno, consigliere Regionale della Campania di Fratelli d’Italia.
“In questi giorni – continua Nonno –  in Campania una donna che doveva sottoporsi a parto cesareo, in attesa dell’esito del tampone per procedere all’operazione, ha visto morire in figlio in grembo perché l’operazione non è potuta effettuarsi per via dei ritardi di questo procedimento. Una situazione inaccettabile. A lei va la mia vicinanza”.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]