“Non dare più le pentoline e le Barbie alle bambine”. Il fantastico mondo di Laura Boldrini

Condividi
Anna Tortora
Anna Tortora

Laura Boldrini è ormai famosa per le sue uscite senza senso. Oggi la sua battaglia è davvero grottesca: alle bambine non vanno date le Barbie.
Secondo quale criterio logico, non si sa, ma
bisogna dare alle bambine le astronavi, i robot…
“È la cultura che deve cambiare: bisogna iniziare nelle scuole a cambiare a non dare alle bambine le pentoline e le Barbie ma a farle sognare in grande e dare anche a loro le astronavi e il meccano smettere a queste distinzioni. C’è un lavoro enorme da fare”
Laura Boldrini

Lei da sempre viaggia con monologhi di competenza psicologica, da spiegona (spiegone no, sia mai) del comportamento umano che enuncia, uno ad uno, gli aspetti da cambiare. E, diciamolo, è quasi sempre improponibile. La Boldrini vanta di dover combattere come blatte tutti i comportamenti, i costumi, le tradizioni, perché deve esserci il nuovo che certamente darà i suoi frutti. Così, come ci si sveglia al mattino la ex Presidente decide di fare battaglie surreali. Io ci scommetto che chissà quanta letteratura, quanta musica e quanti spettacoli teatrali ci saranno tra qualche anno proprio  grazie a lei e ai suoi show.
Vediamo già qualche reazione…

“Laura Boldrini ha detto che non dobbiamo dare alle nostre figlie Barbie e pentoline, ma bisogna farle pensare in grande.
Secondo me la Barbie con la Porsche, la villa a Malibù, l’elicottero , il cavallo e la piscina se ne frega dall’invidia sociale della comunista Boldrini e continua a far divertire milioni di bambine nel mondo.
Io e Kinzica ci divertiamo molto con le nostre Barbie, alla faccia della Boldrini.”
Susanna Ceccardi, Lega

“Boldrini e PD, se non ci fossero bisognerebbe inventarli!”
Matteo Salvini

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.