New season al Meeto, l’arte della pizza diventa mito nell’incontro tra Napoli e Sicilia

Condividi

 

Caivano, 21 apr. — Meeto pizza veste il suo menù di nuova stagionalità e lo fa con ingredienti primaverili singolari, a partire dall’ antipasto al dolce, passando naturalmente per la pizza, da gustare nella nuova versione in pala (pizza in pala), coniugando croccantezza, metodo di cottura alternativo ed ingredienti posti direttamente all’uscita dal forno, sul lievitato di farina 2 a 48 ore, con germi di grani vivi all’interno e chef life di tre mesi. Il risultato promette delicatezza e freschezza di ingredienti frutto dell’eccellenza campana, pronta ad incontrare i sapori siciliani.
In abbinamento a tali prelibatezze, meetopizza propone vini secchi selezionati, insieme ad una vasta gamma di birre artigianali.
Cotanta meraviglia si prepara ad arrivare in tavola grazie all’esperienza alchemica dello chef Ugo Patierno, con la consulenza di Luciano Capasso, Michele Barricato, Giovanni Vinozzi.
Puntando su basi di stagionalità, creatività ed estro nell’impiattamento, Meeto pizza resta tradizionale vestendo la pizza con abito più elegante.

La titolare dell’attività inaugurata lo scorso 2 agosto, Giovanna Vinozzi, a tal proposito commenta: “Meeto è una magnifica esperienza familiare in evoluzione, perché la cucina è passione e ricerca, oltre ad essere stimolo a fare qualcosa di diverso. Per questo Meeto, che celebra i miti culinari campani intorno all’ottica dell’incontro a tavola, cerca di capire per ogni stagionalità i prodotti più idonei al menù da proporre ai clienti. La novità da noi introdotta, oltre la pizza in pala, è l’offerta di un carnet di dolci pensati dal Pastrichef Vincenzo Pepe, pronto a dare anche in pizzeria, la giusta importanza al dolce come fine pasto”.

Tra pizze gourmet condite con ingredienti italiani Doc e pizza tradizionale, Meeto propone una rivisitazione siciliana della frittura tra arancini e frittatine realizzati secondo le ricette catanesi, terra di origine dei proprietari.
Si predispone a diventare anche ente formatore di futuri maestri pizzaioli, avvalendosi dell’apporto di Luciano Capasso. I laboratori formativi di prossima inaugurazione, garantiranno attestati professionali e possibilità di impiego alle future leve del mondo della pizza.

Intanto in tavola arriva il nuovo menù composto da:

antipasto di spuma di patate novelle, polpo cotto due volte in farina di mais, olio tartufato e olive; arancino con spuma di friarielli, pomodori confit, burrata pugliese impanata; crocchetta di patata, provola e salame, gambero rosa e crema di pecorino.
Due versioni della pizza in pala saranno disponibili per questo mese: capo Horn e Rustica, insieme ad un’ampia varietà di pizze da scegliere, concludendo con una sfera al tiramisù sciolto in flambé.

Il motto di questa esperienza del gusto è: “Everything is love is Meeto”.  Assaggiare per credere!

14610FEF 9BA5 476D 91C8 A9055F7538B9

Meeto Pizza, Corso Principe – Corso Umberto I, 418/420 Caivano, Napoli

 

 

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.