Nel napoletano, traffico di monete false per un valore di circa 5milioni di euro: due arresti

Condividi

Napoli, 8 lug. – Nella serata del 6 luglio 2017 – alla periferia di Grumo Nevano (NA) – militari del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria di Roma a seguito di attività investigativa, diretta e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord – Dott. Giovanni Corona, volta a contrastare la diffusione del traffico di banconote false riferito al noto Napoli Group, rete di falsari campani responsabili di buona parte della falsificazione valutaria internazionale,  localizzavano una officina tipografica adibita a stamperia di banconote e sequestravano la somma complessiva di € 4.873.700,00 (4milioni ottecentosettantatremila700) in tagli da € 50, imballata in pacchi e pronta per la successiva distribuzione.
Nel corso dell’attività venivano tratti in arresto due pregiudicati napoletani, il titolare della tipografia COSTANZO GIUSEPPE del 1968 e CASO PAOLO del 1963.
Nel medesimo quadro d’indagine e nella stessa data del 6 luglio veniva localizzato e neutralizzato in Napoli un centro di produzione di assegni bancari e postali falsi prodotti per la commissione di numerose truffe nel capoluogo campano. Tratto in arresto NESPOLINO Domenico del 1977 incensurato, disegnatore grafico.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]