Napoli, tavolo di osservazione sulla sicurezza urbana presso la VII Municipalità

Condividi

Il prefetto: promuovere interventi per intercettare i giovani anche al di fuori del contesto scolastico

 

NARDONE

La situazione della VII Municipalità di Napoli è stata al centro del Tavolo di osservazione sulla sicurezza urbana presieduto oggi dal prefetto Marco Valentini, per un confronto diretto con i bisogni del territorio e con le aspettative dei cittadini. Presentialla riunione l’assessore alla Sicurezza Urbana, Alessandra Clemente, il presidente della Municipalità, i responsabili locali degli uffici e comandi delle Forze dell’ordine e della Polizia Municipale, e il rappresentante del Decanato.

L’area interessata comprende i quartieri di Secondigliano, Miano e San Pietro a Patierno, contesto estremamente popoloso che registra un elevato tasso di sofferenza sociale dovuto anche a fenomeni di dispersione scolastica, elevata concentrazione criminale, scarsità di servizi ed una rete di volontariato ed associazionismo impegnata ad affermarsi sul territorio per intercettare i bisogni della popolazione locale.
I cittadini della Municipalità avvertono le preoccupazioni legate a fenomeni di criminalità comune diffusa, come il fenomeno delle “baby gang” dedite ad atti di teppismo e violenza, soprattutto nei parchi pubblici. Per questo, sono frequenti le operazioni coordinate di controllo del territorio ad “Alto Impatto” operate dalle Forze dell’ordine con la partecipazione della Polizia locale.

Il prefetto ha sottolineato l’importanza di incrementare la collaborazione tra le istituzioni e gli interlocutori sociali attivi sul territorio, creando una rete stabile che favorisca la promozione e l’attuazione di un sistema integrato e iniziative e interventi volti soprattutto ad intercettare i giovani anche al di fuori del contesto scolastico.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]