Napoli: sicurezza e recupero del territorio per Pianura e Soccavo

Condividi

Il prefetto ha presieduto il Tavolo di osservazione sulla sicurezza urbana e disposto controlli straordinari ad “alto impatto”.

 

NARDONE

Comprende i quartieri di Pianura e Soccavo, ex aree rurali oggi fortemente urbanizzate, la IX Municipalità di Napoli, nella sede della quale il prefetto Marco Valentini ha presieduto il Tavolo di osservazione sulla sicurezza urbana. La riunione, spiega la prefettura, si inserisce nel ciclo di incontri “sul posto” dedicati alle diverse aree del territorio urbano programmati dal prefetto per conoscere direttamente bisogni e aspettative delle comunità locali.
Sicurezza partecipata e migliore vivibilità sono la strategia e l’obiettivo indicati dal prefetto Valentini, che ha messo l’accento sull’importanza del dialogo tra istituzioni e tra queste e gli attori sociali attivi sul territorio.

I due quartieri della IX municipalità sono ex borghi rurali che negli anni, con l’urbanizzazione, hanno visto consolidarsi elementi di degrado come lo scarico abusivo dei rifiuti, con conseguenze su qualità della vita e della salute della popolazione.

Sul fronte del territorio e della sicurezza integrata, il comune – rappresentato dall’assessore alla Sicurezza urbana Alessandra Clemente e dal presidente della municipalità Lorenzo Giannalavigna – è impegnato nel recupero delle aree verdi e del Centro polifunzionale di Soccavo, che ospiterà la nuova caserma dei Carabinieri del Rione Traiano, oltre a spazi sportivi e di aggregazione dedicati ai giovani.

Sul piano della sicurezza, si è svolta oggi una delle operazioni di controllo ad “alto impatto”, disposta dal prefetto Valentini, nella quale sono stati impegnati uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di finanza e della Polizia locale con unità cinofile della Polizia di Stato e della Guardia di finanza.
Nel corso dell’intera operazione, sono state controllate 172 persone, di cui 3 denunciate all’autorità giudiziaria; 78 veicoli, di cui 4 sottoposti a fermo/sequestro amministrativo e sono state elevate 50 contravvenzioni al codice della strada.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]