Napoli, obiettivo scudetto. I tifosi sognano

Condividi

Vincere lo scudetto e finalmente rivivere i fasti del grande Napoli di Maradona. Quest’anno la rosa di qualità può far davvero sognare i tifosi.

Photo by canno73 su bigstockphoto
Photo by canno73 su bigstockphoto

Dopo sette giornate il Napoli è a punteggio pieno, capolista solitario in Serie A. La banda Spalletti ha iniziato il campionato nel miglior modo possibile, convincendo per il gioco espresso e mostrando di poter contare su una rosa di grande qualità. Difesa, centrocampo e attacco appaiono completi, con diverse soluzioni a disposizione del tecnico, per modificare l’assetto della squadra nel corso delle gare. Al momento le uniche avversarie capaci di stare al passo dei partenopei sono le due Milanesi. Il Milan, secondo in classifica, è staccato di due punti. L’Inter, terza, in ritardo di quattro dalla vetta. Peraltro, è questa l’opinione prevalente degli esperti. Da quando guida con autorità la Serie A, il Napoli è inserito stabilmente nel gruppetto delle favorite tra i siti di scommesse. Osservando infatti le quote aggiornate dei principali bookmakers, troviamo l’Inter a 3.25, il Napoli a 4.00 e il Milan a 4.50.

NARDONE

I punti di forza del team di Spalletti sono molteplici, a partire dai due portieri, David Ospina e Alex Meret. Entrambi hanno avuto spazio sia in campionato che in coppa, offrendo sicurezza a tutto il reparto. Ottima la stagione fin qui di Koulibaly, autentico leader della difesa. La rivelazione della stagione è però stato l’innesto in rosa di André Zambo Anguissa. Arrivato nelle ultime ore del calciomercato, acquistato dal Fulham per un corrispettivo di 400mila euro (prestito con diritto di riscatto a 15 milioni), è stato l’uomo in più della squadra del Napoli a centrocampo. Classe 1995, nazionale del Camerun, si è integrato benissimo, portando equilibro e forza nella mediana azzurra.

Se Anguissa è stata la piacevole sorpresa, Victor Osimhen è finalmente esploso dopo una stagione disgraziata tra infortuni e positività al covid. Finora ha giocato 8 partite tra campionato ed Europa League, segnando 7 reti e fornendo 1 assist. Si è rivelato inoltre un trascinatore in più di un’occasione, formando una coppia molto affiatata con Insigne. Proprio il capitano è apparso maturo rispetto al passato, anche se distratto dalla questione relativa al rinnovo contratto. Le prove sul campo sono però state di un certo rilievo, come confermano le 7 partite giocate in massima serie, i 2 goal segnati ed i 3 assist.

Tuttavia, sul buon momento del Napoli incombe la Coppa D’Africa. La manifestazione si terrà a gennaio, privando la squadra di alcuni dei suoi più forti interpreti: Koulibaly, Anguissa e Oshimen. Ecco perché i dirigenti del club si stanno muovendo fin d’ora per individuare i rinforzi. Nelle ultime ore sono circolati i nomi di due esterni, Reinildo e Mazraoui, entrambi in scadenza di contratto nel prossimo giugno. In attesa che il club riesca a trovare una soluzione, i tifosi si godono il primato solitario e sognano il tricolore che manca dai tempi di “Re Diego”, il più grande di tutti, il fuoriclasse del Napoli scomparso lo scorso anno e che non sarà mai dimenticato.

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]