Napoli, Maresca: élite e plebe? Sinistra resti nei suoi salotti

Condividi
“In un’intervista di ieri ad Anteprima24, Berardo Impegno, uno degli uomini più vicini a Manfredi, parla di una Napoli divisa tra ‘élite e plebe’. Noi pensavamo che la sinistra fosse ferma a 30 anni fa. Oggi scopriamo che è ferma a 300 anni fa.
Questa divisione ‘élite – plebe’ è ridicola: esistono i napoletani, che sono tutti miei concittadini, senza distinzioni. Manfredi resti pure nella sua élite da salotti buoni da ‘sinistri’ al caviale. A Napoli pensiamo noi”. Lo scrive su Facebook Catello Maresca, candidato sindaco di Napoli con il sostegno del centrodestra.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]