Napoli, in manette “totore ‘o russo”: ladro seriale di auto in car-sharing

Condividi

Napoli, 14 set. – I carabinieri di Napoli hanno arrestato un ladro seriale di Fiat 500 in car-sharing con l’accusa di evasione dai domiciliari: l’uomo, Ciro Tortora, 41 anni, residente a Secondigliano, soprannominato “totore ‘o russo”, è ritenuto coinvolto in una settantina di furti messi a segno nella capitale sempre ai danni della società Enjoy. Venne arrestato a Roma, nel dicembre 2016, insieme con il fratello e un altro complice. Erano specializzati nei furti di automobili prese a noleggio con il sistema del car-sharing. La banda è accusata di essere responsabile di almeno 70 dei 108 furti subiti dalla Enjoy nel giro di un anno e mezzo. I tre – ogni 2-3 giorni – partivano in treno da Napoli alla volta della capitale dove – con documenti di identità che alcuni parenti fingevano di avere smarrito e carte di credito clonate – prendevano affittavano una vettura dalla Enjoy che spariva dalla circolazione dopo una modifica al sistema gps, per evitare che venisse rintracciata. Le auto venivano poi smontante e i pezzi venduti sul mercato nero oppure, attraverso un trucco, reimmatricolate, riverniciate e vendute come usate. Secondo quanto hanno accertato i carabinieri di Roma la banda è riuscita a rubare anche tre vetture in un solo giorno. Prima di passare al furto delle Fiat 500 in car sharing, è emerso dagli accertamenti, “totore ‘o russo” rubava bici a Napoli, ma sempre quelle in bikesharing.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]