Napoli – I sindaci del Parco nazionale del Vesuvio in prefettura

Condividi

Somma Vesuviana, 21 luglio 2017 – Roghi e emergenza incendi: i 13 sindaci i cui territori fanno parte del Parco nazionale del Vesuvio, sono stati in Prefettura ottenendo anche il plauso del prefetto, la Dr.ssa Carmela Pagano, per come hanno fronteggiato l’emergenza. Intanto il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, fa si che la città Metropolitana stanzi 600 mila euro per l’area del Vesuviano. Un confronto, quello tra i sindaci e il prefetto, che fa incassare al territorio anche un maggiore controllo. I sindaci hanno chiesto alla Regione di attivare lo Stato di Emergenza, sottolineando la possibilità di nuovi focolai sul Monte, hanno ottenendo il presidio dell’esercito ed una cabina di regia e di coordinamento più efficace e diretta.  Hanno ottenuto anche un ‘tavolo’ permanente quindicinale con il Prefetto sullo stato dell’emergenza. Presente in Prefettura oltre ai 13 sindaci colpiti dall’emergenza incendi, il presidente dell’Ente Parco Agostino Casillo, il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana Luigi De Magistris, il  vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, che peraltro ricopre le deleghe all’Avvocatura, e che detiene, inoltre, le competenze in materia di Ambiente, governo del Territorio e Urbanistica, presente anche  il questore di Napoli ed i rappresentanti  delle Forze Armate.  “Il Prefetto si è complimentato con noi sindaci- dice il sindaco di Sant’Anastasia Lello Abete –  per come abbiamo, con i pochissimi mezzi a disposizione, fronteggiato la crisi con spirito di sacrificio e di collaborazione aldilà dei colori politici e dei ruoli di ciascuno”. Nel corso della riunione che  si tenuta in Prefettura, “insieme agli altri sindaci del Parco Nazionale del Vesuvio abbiamo ribadito come fosse stato grave per noi che nel corso di questa emergenza incendi sia mancato il coordinamento e l’invio di mezzi di soccorso in tempi brevi – spiega il neo sindaco di Somma che ha ricevuto il battesimo del fuoco in questi primi giorni di mandato –  Pertanto, abbiamo sollecitato Regione e Protezione civile regionale a studiare e realizzare un maggiore coordinamento – precisa -intanto, l’esercito continuerà a presidiare il Vesuvio ed il Monte Somma, per evitare che vengano appiccati nuovi roghi. Ogni 15 giorni riuniremo un tavolo tecnico permanente per fare il punto della situazione. Infine, la Città Metropolitana, rappresentata dal sindaco Luigi de Magistris, ha messo a disposizione 600 mila euro per finanziare l’acquisto di nuovi mezzi antincendio. La nostra attenzione riguardo l’emergenza incendi resta alta”. Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, e presidente della Comunità Parco Vesuvio  dopo la riunione  ha ribadito :  “I sindaci hanno fatto presente che è mancata una cabina di regia ed hanno sollecitato la Regione e la Protezione civile regionale ad un coordinamento maggiore. L’esercito continuerà a stare sul Vesuvio, controllando la montagna anche e soprattutto in questi giorni, per evitare nuovi roghi”.

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce

Maria Beneduce