“Napoli fogna” in post Fb, Giunta de Magistris autorizza avvio iter giudiziario contro il sindaco di Cantù

Condividi

NARDONE

Napoli, 13 apr. – Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, ha il mandato della giunta comunale di querelare per diffamazione a mezzo stampa il primo cittadino di Cantù, Claudio Bizzozero, che aveva definito la città una “fogna” in un post su Facebook. La querelle, dunque, finisce in tribunale dando seguito a quanto anticipato dallo stesso de Magistris commentando “a caldo” la notizia dello scorso mese di marzo. Con la delibera n. 179, a firma dell’assessore all’Avvocatura Enrico Panini, infatti, la Giunta ha autorizzato il sindaco ad avviare l’iter giudiziario contro il suo collega della città brianzola. L’Amministrazione ritiene che i post pubblicati da Bizzozero, nei giorni 21 e 22 marzo 2017 su Facebook, siano “fortemente denigratori nei confronti dell’immagine della nostra città e che tali affermazioni come ‘Napoli è una fogna infernale dalla quale mi tengo ben lontano’ e ‘Napoli è una città sporca, inquinata, criminale, mafiosa, corrotta, degradata, clientelare, parassitaria e incivile’, non possono essere scriminate mediante l’esimente del diritto di critica, visto anche l’ampio livello di diffusione nazionale e internazionale del social network”. Nei giorni successivi la polemica, il sindaco di Cantù aveva visitato Napoli e si era detto “pentito” per i giudizi espressi sul capoluogo campano.

 

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]