Napoli, domani il consiglio regionale: Mozioni Crisi Atitech e “Ericsson Italia”

Condividi

Napoli, 10 lug. – Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, si riunirà martedì 11 luglio 2017 dalle ore 11 alle 16, per l’esame del seguente Ordine del Giorno: 1. Approvazione processi verbali sedute precedenti; 2. Comunicazioni del Presidente; 3. Elezione del Difensore civico presso la Regione Campania ex articolo 6, comma 3 della legge regionale 11 agosto 1978, n. 23; 4. Nomina mediante sorteggio del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Agenzia regionale per la Promozione del Turismo e dei Beni Culturali in Campania. Legge regionale 8 agosto 2014, n.18; 5. Esame proposta di proroga delle attività della Commissione d‘inchiesta sulla Società partecipate, Consorzi ed Enti strumentali dipendenti dalla Regione; 6. Mozione di non gradimento nei confronti dell’Assessore Lucia Fortini; 7. Esame della Proposta di legge “Riordino urbanistico dei terreni di uso civico”; 8. Elezione del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Legge regionale 24 luglio 2006, n.18; 9. Mozione “Gratuità della sosta per le persone diversamente abili”; 10. Mozione “Revoca delibera n. 491/2015 e reperimento ulteriori risorse per l’edilizia scolastica in Campania”; 11. Mozione “Rilancio dell’industria aeronautica campana. Crisi Atitech”; 12. Mozione “Crisi Atitech e sostegno al comparto dell’industria aeronautica in Campania; 13. Mozione “Ericsson Italia”; 14. Mozione “Azioni di sostegno a favore dei lavoratori della Ericsson”; 15. Nomina del Presidente del Collegio dei revisori dei Conti del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Napoli. Legge regionale 6 dicembre 2013, n. 19; 16. Nomina del Presidente del Collegio dei revisori dei Conti del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Benevento. Legge regionale 6 dicembre 2013, n. 19; 17. Nomine gradimento ai sensi dell’articolo 48 dello Statuto.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]