Napoli, controlli a tappeto nei Quartieri Spagnoli

Condividi
Questa mattina gli agenti della Polizia di Sato e personale della Polizia Municipale hanno effettuato controlli nelle vie Monte Poveri Vergognosi, Speranzella, Pergolella Morbillo, Simonelli e Scura, in vico Lungo Teatro Nuovo, vicoletto I Consiglio, vico Soccorso, vico Campanile al Consiglio, vico Trucco, vico Pergolella alla Carità, vico Grotta Mastrodatti, vico Paradiso e gradini Paradiso.
Nel corso dell’attività sono stati rimossi 16 motoveicoli e 6 autovetture poiché trovati in stato di abbandono, inoltre sono stati rimossi 120 paletti in metallo abusivamente installati sul suolo pubblico.
Mercoledì sera durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in via Grotta Mastrodatti una persona avvicinarsi ad un appartamento da cui sono usciti un uomo e una donna ed hanno visto quest’ultima cedergli qualcosa.
Gli agenti hanno raggiunto l’acquirente trovandolo in possesso di una bustina di cocaina del peso di circa 0,3 grammi; poco dopo, in prossimità dell’abitazione si è avvicinata un’altra persona a cui la donna ha consegnato un involucro; in quel momento, mentre gli operatori stavano per intervenire, l’uomo che era in casa con lei li ha notati e ha opposto una viva resistenza nei loro confronti, consentendole di rientrare in casa.
Gli operatori hanno effettuato un controllo trovando, in prossimità di un condizionatore esterno all’appartamento, un involucro contenente circa 9 grammi di cocaina, due bilancini di precisione e diverso materiale per il confezionamento della droga, mentre nell’abitazione lì vicina e in uso al figlio hanno rinvenuto 1490 euro.
Un 53enne, una 49enne e un 28enne napoletani con precedenti di polizia sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente; inoltre, il 49enne, attualmente sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, è stato denunciato per evasione e per resistenza a Pubblico Ufficiale mentre l’acquirente è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.
Fonte Questura di Napoli

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]