Napoli con Ghoulam batte la Spal 3-2

Condividi

Ferrara, 23 set. – Napoli batte Spal 3-2 (1-1) nel secondo anticipo della sesta giornata del campionato di serie A giocata a Ferrara al Mazza. Gli azzurri soffrono più del previsto contro i padroni di casa. E trovano il vantaggio decisivo solo nel finale con una prodezza di Ghoulam. Ragazzi di Sarri addirittura in svantaggio nel primo quarto d’ora ma dopo un minuto Inisgne rimette il risultato in parità. Nella ripresa il Napoli prova a gare la gara Callejon sblocca il risultato ma Viviani pareggia su punizione. Quando il pari sembra ormai assodato però Ghoulam si inventa una prodezza. Nel finale Milik ha anche la palla del 4-2 ma l’estremo difensore locale gli nega la gioia del goal. Il polacco è poi costretto a lasciare il campo per infortunio che si spera non sia nulla di serio al ginocchio già interessato dal grave infortunio dello scorso anno.

NARDONE

Sarri, ha parlato ai microfoni di PremiumSport: «La Spal ha fatto un’ottima partita, abbiamo trovato grande densità nelle vie centrali. Purtroppo abbiamo giocato su un terreno indegno per questa categoria. È chiaro che quando troviamo una squadra così, essere costretti a fare un tocco in più è un problema. Gli avversari hanno fatto una partita di grande applicazione e determinazione: non era semplice. Abbiamo dovuto fare un ottimo secondo tempo per venire a capo della partita. Se la Spal continua così, questo diventerà un campo difficile».

Secondo il tecnico dei partenopei, sono stati due i calciatori a fare la differenza: Ghoulam ed Allan. «In questo momento sono in condizione straordinaria. La squadra mi sembra stia diventando più cattiva nei momenti più negatici della partita. Il 2-2 poteva pesarci molto mentalmente. Non ci sentiamo l’anti Juve, siamo una squadra che sta facendo tanti punti e siamo migliorati rispetto agli scorsi anni: siamo più capaci di sopportare gli eventi negativi delle gare. Abbiamo fatto un buon inizio, questo ci dà fiducia ed entusiasmo per continuare a lavorare». 

loading...

Antonio De Falco

Antonio De Falco

Laureato in Ingegneria Gestionale. Scrivo perché il mondo non è ancora compiuto e le storie non sono state raccontate tutte: l'abilità di scrivere è nell'immaginare che i fatti continuano ad accadere e che esistono ancora infinite storie.