Napoli, 1.300 operatori vigileranno sulle norme anti contagio

Condividi

Rafforzato il dispositivo di sicurezza. Allo studio chiusure mirate nelle aree a rischio assembramenti

Controlli mirati presso porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e autostrade, nonché sui mezzi di trasporto pubblico e privato, per assicurare che la mobilità delle persone avvenga nel rispetto delle norme vigenti. Lo ha stabilito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Napoli, Marco Valentini.

Nel prossimo fine settimana, poi, e per l’intero periodo delle festività natalizie, saranno impiegate circa 1.300 unità di personale con un incremento di circa 200 unità rispetto al contingente impiegato ordinariamente oltre ai militari delle Forze Armate dell’operazione “Strade Sicure”. Detti rinforzi verranno utilizzati per l’intero periodo delle festività natalizie.

Si sta valutando, d’intesa con il Comune di Napoli, la possibilità di disporre nella giornata del 24 dicembre – in cui è consuetudine frequentare i locali pubblici per brindisi augurali – la chiusura di esercizi commerciali quali bar e ristoranti, anche per quanto riguarda l’asporto di bevande e generi alimentari e il loro consumo all’aperto, in quelle aree della città che rendono particolarmente difficile il distanziamento interpersonale e il transito di mezzi di soccorso.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]