Mosca ha invaso l’Ucraina

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

Civili in fuga, bombardamenti, uccisioni.
“Alla fine, la Russia ha deciso la via dell’attacco. Che non era affatto quella che intendeva inizialmente percorrere, come prova la lunghezza delle riunioni che si sono succedute al Cremlino nei giorni scorsi. Non c’era alcun pilota automatico. L’accumulo di forze aveva alle origini una funzione prioritariamente diplomatica, esattamente come era stato nel caso nostro con l’Iraq sia nel 1991 che nel 2003, ma i russi non hanno ottenuto l’accordo formale cui puntavano per riportare l’Ucraina alla neutralità ed eliminare il riferimento presente nella sua Costituzione al proprio destino euro-atlantico. Hanno varcato il Rubicone riconoscendo le repubbliche separatiste, un passo senza ritorno perché ha compromesso definitivamente la possibilità di trattative formali. Tutti i paesi della Nato hanno adottato la medesima posizione, sospendendo i contatti bilaterali al vertice con Mosca. Il nervosismo dimostrato ieri nei confronti del ministro Di Maio da parte della diplomazia russa, usualmente assai raffinata e pacata, parlava da sé di una situazione di crescente tensione. Lavrov non deve essere stato tra i falchi. Adesso sull’Europa calerà una nuova cortina di ferro. A chi converrà, chi vincerà? Al momento non possiamo prevederlo. Putin ritiene probabilmente che sanzioni dure nei confronti della Russia siano insostenibili per gli europei e che quindi ne verranno adottate di blande. O forse, alternativamente, che sia possibile separare le due sponde dell’Atlantico se invece saranno incisive e toccheranno il comparto energetico. Il calcolo di Biden è necessariamente simmetrico e speculare. Ma già adesso il presidente democratico porta a casa un risultato, indebolendo l’opposizione repubblicana che forse un accordo con i russi lo avrebbe voluto. Sensazioni.”
Germano Dottori, Limes

…”«Ho qualche parola per chi fosse tentato di interferire con quanto sta succedendo: chiunque cerchi di ostacolarci, o peggio di minacciare il nostro Paese e la nostra gente, sappia che la risposta russa sarà immediata e porterà a conseguenze che non avete mai visto nella storia» queste le parole di Putin prima di attaccare Kiev e l’Ucraina .
Una guerra che si apre all’interno di una debolezza politica dell’Europa e che avrà conseguenze gravissime e inaspettate .
Questa appare una guerra territoriale ma è la conferma di come assisteremo ad una nuova dimensione geopolitica mondiale.”
Giovanni Terzi, giornalista

Terribile…
“Presenteremo oggi un pacchetto di estese sanzioni, indeboliremo l’economia russa”.
La presidente della Commissione Ue, Von der Leyen.
“Non si piazzano potenziali basi missilistiche Nato in un territorio da cui Mosca sarebbe colpita 4 minuti dopo il lancio. La politica estera di Joe Biden, dopo l’Afghanistan, incassa un altro disastro con la guerra in Ucraina. Noi da qui possiamo solo pregare per le vittime.”
Mario Adinolfi, giornalista, scrittore e presidente del Popolo della famiglia

E ancora Germano Dottori “Rilievi tecnici per addetti ai lavori. Ancora una volta, lo stile di guerra dei russi si dimostra differente rispetto al nostro. Il potere aereo conta molto meno che da noi. Comandano i carri armati, che in Occidente trascuriamo da molto tempo. Sarà che è un mio pallino, ma…”

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.