Minorenni salernitani taglieggiavano esercizi commerciali: identificati e arrestati

Condividi

Eseguite tre ordinanze di custodia cautelare, di cui due con collocamento in comunità ed una con permanenza in casa

Personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno ha dato esecuzione, su richiesta della Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno che ha coordinato le indagini, a tre ordinanze di custodia cautelare, di cui due con collocamento in comunità ed una con permanenza in casa, nei confronti di minori residenti nel Comune di Salerno.

Sono stati richiesti altresì provvedimenti di natura amministrativa nei confronti di due minori non imputabili, concorrenti nel reato.

In particolare, dalle indagini è emerso che da circa un anno un nutrito numero di ragazzi taglieggiava alcuni esercizi commerciali nel centro storico di Salerno, gestiti da cittadini bengalesi, creando nei titolari degli stessi uno stato di soggezione che li vedeva vittime rassegnate a subire ogni sorta di angherie (furti, danneggiamenti, allontanamento di clientela), fino ad arrivare ad una vera e propria richiesta estorsiva di danaro.

 Le vittime, per paura di più gravi ritorsioni, sottostavano alle richieste sempre più pressanti. Le indagini venivano attivate da una richiesta d’intervento fatta da una delle vittime che, resasi conto della possibilità di tutela, denunciava i gravi fatti subiti, indicando anche altri connazionali vittime di analoghi reati.

Grazie alle tempestive indagini dei poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Salerno, si perveniva ad una ricostruzione dei gravi fatti denunciati, che consentiva l’individuazione degli indagati minorenni.

Le indagini proseguono per la ricerca di altre eventuali vittime.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]